Home Cronaca Cronaca Genova

Arrestato a Genova uno dei presunti autori accoltellamento a Scandiano

0
CONDIVIDI
Padre accoltella la figlia dell'età di 12 anni

E’ stato arrestato a Genova e si trova nel carcere di Marassi uno dei due ricercati per tentato omicidio di Aldi Shipliati, ventenne di Scandiano in provincia di Reggio Emilia, accoltellato domenica scorsa nel comune emiliano.

Il 20enne albanese, dell’Arcetana Calcio, era corso in aiuto di un amico quando ha ricevuto tre coltellate al ventre e il ricovero in codice rosso all’ospedale di Reggio Emilia.

Per questo episodio i Carabinieri hanno arrestato, tra Genova e la provincia di Reggio Emilia, i presunti responsabili dell’aggressione: due rapper italiani, in manette con l’accusa di concorso in tentato omicidio e porto abusivo di armi.

A quanto appreso, si tratta di Juri Margini un 20enne di Castelnovo Monti e residente a Viano, ritenuto autore materiale delle coltellate, arrestato a Scandiano la sera dell’8 febbraio e il complice Emilio Finizio 36enne originario di Sassuolo e residente a Viano, arrestato ieri sera appunto a Genova.

I responsabili dell’accoltellamento erano fuggiti, dopo l’aggressione.

I Carabinieri, poco lontano dal luogo dell’accoltellamento, nella zona della stazione di Scandiano, avevano trovato il coltello con ancora tracce di sangue mentre nell’abitazione di uno dei due rapper, dove Margini risulterebbe essersi cambiato, hanno sequestrato gli abiti su cui risulterebbero tracce verosimilmente ematiche.

Da lì la richiesta dei due mandati di arresto.