Home Sport Sport Genova

Amichevole: Samp-Parma 3-1, ed è subito Defrel

0
CONDIVIDI
Tifosi della Samp a Ponte di Legno

Si chiude con una vittoria – la terza in quattro partite – la fase di pre-campionato italiana della Sampdoria.

Allo stadio “Briamasco” di Trento sono tre reti di ottima fattura firmate da Quagliarella, Jankto e Defrel a decidere il test con gli amici del Parma. Un’amichevole a tutti gli effetti – in campo, dietro le scrivanie e sugli spalti – che ha comunque fornito a Giampaolo risposte positive.

Sveglia. La prima vera occasione capita al 18′, quando Caprari scambia con Capezzi e penetra in area crociata: Sepe e Iacoponi sventano la minaccia. Il Parma risponde al 21′ ma la conclusione di Ceravolo sorvola e di molto la traversa. La sveglia in un primo tempo a ritmi bassi suona – bellissima – al minuto 26: Murru centra dalla corsia mancina e Quagliarella, al volo, incrocia all’angolino e supera Sepe. Gol da applausi per il capitano e la contesa si ravviva.

Traiettoria. Il Doria è avanti e poco dopo prova a raddoppiare con Jankto, il cui tiro sbilenco al 30′ lambisce i cartelloni pubblicitari. Audero al 34′ stoppa un tentativo di Di Gaudio e resta imbattuto sui corner seguenti. Dieci minuti più tardi lo stesso Jankto si riscatta trovando davvero la via del 2-0. Siamo al 44′ e il ceco stupisce tutti con una traiettoria beffarda che dalla sinistra va a incastonarsi all’incrocio più lontano e che chiude di fatto la prima frazione.

Tris. Giampaolo effettua cinque cambi all’intervallo, D’Aversa replica con quattro e il Parma si fa vivo al 7′ con l’ex Barillà, che coglie un palo a Rafael battuto. Le numerose sostituzioni spezzano la sostanziale monotonia della ripresa, avara di emozioni almeno fino alla mezzora inoltrata. Le uniche le crea Da Cruz, fermato, sia al 35′ sia al 39′, da Rafael, incolpevole al 41′ nella situazione del 2-1 in diagonale di Baraye. Sembra la fine ma c’è ancora tempo per Defrel di bagnare l’esordio con il punto del definitivo tris. Finisce 3-1, brava Samp: la strada è giusta.

Sampdoria 3
Parma          1
Reti: p.t. 26′ Quagliarella, 44′ Jankto; s.t. 41′ Baraye, 48′ Defrel.
Sampdoria (4-3-1-2): Audero (1′ s.t. Rafael); Sala (16′ s.t. Bereszynksi), Andersen (36′ s.t. Leverbe), Colley (1′ s.t. Ferrari), Murru (16′ s.t. Tavares); Barreto (1′ s.t. Praet), Capezzi (26′ s.t. Peeters), Jankto (1′ s.t. Linetty); Caprari (26′ s.t. Stijepovic); Quagliarella (16′ s.t. Defrel), Kownacki (1′ s.t. Ramírez).
A disposizione: Belec, Rolando, Baumgartner, Verre.
Allenatore: Giampaolo.
Parma (4-3-3): Sepe (21′ s.t. Frattali); Iacoponi, B. Alves (1′ s.t. Gobbi), Gagliolo, Dimarco (42′ s.t. Frediani); Barillà (26′ s.t. Scaglia), Stulac (42′ s.t. Giorno), Scavone (1′ s.t. L. Rigoni); Siligardi (1′ s.t. Ciciretti), Ceravolo (18′ s.t. Baraye), Di Gaudio (1′ s.t. Da Cruz).
A disposizione: Dini.
Allenatore: D’Aversa.
Arbitro: Aureliano di Bologna.
Assistenti: Scarpa di Reggio Emilia e Bresmes di Bergamo.
Note: ammonito al 33′ s.t. Linetty per gioco scorretto; recupero 1’ p.t. e 4’ s.t.; spettatori presenti 3.000 circa; terreno di gioco in discrete condizioni.