Home Spettacolo Spettacolo Genova

Al Suq Festival a Genova la prima nazionale di Porto a porto

0
CONDIVIDI
Al SUQ Festival a Genova la prima nazionale di Porto a porto

Domani al 22° Suq Festival a Genova, la prima nazionale di Porto a Porto di e con Marina Senesi, scritto con la collaborazione di Cinzia Poli

22° Suq Festival 2020 – Teatro del Dialogo

Teatro, musica, danza, incontri, mostra, cucine dal mondo, ecosuq

#suqfest20 #frontiere

Direzione artistica Carla Peirolero

Da venerdì 28 agosto a domenica 6 settembre 2020 al Porto Antico di Genova

Piazza delle Feste, Chiesa San Pietro in Banchi

Inaugurazione 28 agosto h. 18

Tutti i giorni 16 – 24

Ingresso gratuito a tutte le iniziative, esclusi gli spettacoli teatrali

Consigliate le prenotazioni anche agli eventi gratuiti al numero 329 2054579

In primo piano:

Il Teatro del dialogo e la prima nazionale di Porto a Porto di e con Marina Senesi, partita dallo Scoglio di Quarto per rifare l’Italia costa a costa – Incontro Le frontiere del teatro condotto da Oliviero Ponte di Pino con Giulia Alonzo, Paola Berselli, Roberto Castello, Nadia Kibout, Stefano Pasquini, Maurizio Schmidt, Marcela Serli e Shi Yang Shi

Dopo le prime giornate segnate dal tutto esaurito per Canto di passo e le variazioni causate dall’allerta meteo, che però non hanno impedito un’ottima affluenza all’incontro con Sabrina Giannini e allo showcooking con Chef Kumalé, il 22° SUQ Festival prosegue lunedì 31 agosto e martedì 1 settembre 2020 al Porto Antico di Genova con la regolare programmazione, prevista fino a domenica 6 settembre. Donne, isole, FRONTIERE è il tema della triennalità 2018/2020, Frontiere il focus di questa edizione, che chiude Genova Porto Antico EstateSpettacolo di Porto Antico S.p.A. La direzione artistica è di Carla Peirolero.

Il primo appuntamento di lunedì 31 agosto è alle ore 18 con l’incontro Le frontiere del teatro, da seguire in presenza (anche se l’ingresso è gratuito, è consigliata la prenotazione al numero 329 2054579 o tramite mail festival@suqgenova.it ) oppure in streaming collegandosi alle pagine Facebook  di Suq Genova e Goodmorning Genova.  Sarà Oliviero Ponte di Pino, critico, studioso e giornalista, direttore del webzine di cultura teatrale Ateatro, a condurre la discussione intorno al tema Le frontiere del teatro, per riflettere sul cambiamento che deve affrontare il teatro in epoca di Covid-19. Da sempre il teatro incontra l’Altro e diventa Altro, in tutte le sue forme. Per sua natura è un genere espressivo che si nutre del limite e della metamorfosi, ma occorre capire quale sia il modello sostenibile sul piano sanitario ed economico che permette di mantenere la necessaria libertà creativa e di continuare a rivolgersi agli spettatori, riunendo una comunità che oggi più che mai ha bisogno di riflettere sul passato e sul futuro. Partecipano artisti e operatori, fra cui Giulia Alonzo, Paola Berselli, Roberto Castello, Nadia Kibout, Stefano Pasquini, Maurizio Schmidt, Marcela Serli, Shi Yang Shi.

La giornata prosegue con la prima nazionale (ore 21, in replica martedì 1 settembre alle ore 21) di Porto a Porto di e con Marina Senesi, scritto con la collaborazione di Cinzia Poli, le musiche della Banda Osiris e l’impostazione registica di Cristina Pezzoli, per una produzione CMD Nido di Ragno in collaborazione con Suq Festival e Teatro. Proprio a Cristina Pezzoli, scomparsa lo scorso maggio, è dedicato lo spettacolo.

Il titolo Porto a Porto rimanda alla famosissima trasmissione della Rai condotta da Bruno Vespa, Porta a Porta, a cui vuole alludere con uno scoperto intento parodistico. Al posto dell’informazione ufficiale sotto i riflettori della prima rete Rai, qui c’è la ricognizione sottomarina di un paese sbilenco, come indica il sottotitolo. Senesi è partita dallo Scoglio di Quarto, una e non mille ma con mille storie da raccontare, per celebrare un’insolita unità d’Italia. Con la sua barca a vela ha battuto le coste dello Stivale, miglio dopo miglio, alla ricerca della vita vera. Un viaggio comico, surreale, sorprendente durante il quale ha incontrato delfini, pescatori di frodo, cargo non autorizzati e gente per bene con idee geniali. Cinquemila miglia navigate realmente per vedere da vicino quello che spesso, viaggiatori distratti, tralasciamo di osservare. Un’esperienza che permette, con uno stile documentale e insieme scorrevole, di indagare questioni molto urgenti sull’ambiente, l’inquinamento, le migrazioni.

Martedì 1 settembre, oltre alla replica di Porto a Porto alle ore 21, sono previsti due appuntamenti pomeridiani: il laboratorio Suq dei bambini (ore 16), letture ad alta voce per ascoltatori dai 6 ai 10 anni, a cura degli educatori Saperecoop; l’incontro Auto-produrre, una rivoluzione culturale (ore 18, dal vivo e on line sulla pagina Facebook del Suq) con i volontari del gruppo genovese di Greenpeace e Naturaequa, realizzato in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Cittadini Sostenibili.

Il 22° SUQ Festival è realizzato nel rispetto delle nuove modalità richieste dalle misure di sicurezza, per tutelare la salute degli spettatori e degli artisti. Tutti gli appuntamenti, anche quelli gratuiti, si possono prenotare al numero 329 2054579, per evitare gli assembramenti ed essere accolti al meglio. Per la prima volta la maggior parte degli incontri dal vivo si potranno seguire in diretta streaming  con la possibilità di intervenire in tempo reale scrivendo sulla chat.

Info: tel. 329. 2054579   festival@suqgenova.it #suqfest20 #frontiere

Teatro del Dialogo 2020

Prodotto da SUQ Festival e Compagnia, SUQ Festival – Teatro del Dialogo vanta dal 2010 il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ed è realizzato grazie al contributo dei partner istituzionali MiBACT attraverso il FUS Settore Teatro, Regione Liguria – Assessorato alla Cultura, Comune di Genova – Assessorato alla Cultura; Porto Antico di Genova spa e Camera di Commercio di Genova. Il maggior sostenitore è Fondazione Compagnia San Paolo nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts”. Con questo Festival Suq Genova è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Principali Partner e Sponsor Novamont Spa, Coop Liguria, Iren, Amiu, Emac, Banca Etica.  Media Partner è RAI Radio 3.

Aggiornamenti sul sito www.suqgenova.it