Home Politica Politica Genova

Aggressioni a militanti Lega e FdI: Tursi approva ordine del giorno contro violenza

0
CONDIVIDI
Sala rossa Comune di Genova

Aggressioni ai danni di militanti FdI e Lega durante la campagna elettorale a Genova. Oggi il consiglio comunale ha approvato all’unanimità, con 27 voti a favore su 27 presenti, un ordine del giorno fuori sacco che “impegna giunta e sindaco a condannare ogni forma di violenza, fisica e verbale, specialmente quelle a sedicenti scopi politici e a promuovere iniziative nelle scuole di ogni ordine e grado di educazione per il corretto esercizio della democrazia”.

L’ordine del giorno faceva riferimento alla “escalation di violenza che ha caratterizzato gli ultimi giorni di campagna elettorale, con l’effetto di turbare la campagna stessa con il tentativo di destabilizzare le istituzioni”.

Nel documento si parla anche dell’istituzione di borse di studio e premi per tesi di laurea e progetti che promuovano percorsi di tolleranza e anti-violenza.

Nell’ultima settimana si sono verificati almeno tre episodi.

I militanti della Lega sono stati aggrediti da balordi dei centri sociali in via Canevari a Brignole durante un volantinaggio, altri militanti di Fratelli d’Italia sono stati aggredita in corso Montegrappa, sempre da giovani appartenenti all’area antagonista, mentre attaccava dei manifesti elettorali.

L’ultimo episodio si è verificato sabato sera ai danni del consigliere municipale delegato alla Sicurezza Antonio Olivieri (Lega) che è stato malmenato e minacciato da alcuni anarchici del Centro storico (7 giorni di prognosi).