Home Gossip

Aggredita in stazione da nigeriano: si salva da stupro con spray al peperoncino

0
CONDIVIDI
Sindaca di Cascina Susanna Ceccardi ha distribuito gratis spray al peperoncino alle concittadine

Una 25enne di Milano, che poco prima dell’alba aveva finito di lavorare in un locale della zona di corso Como e stava tornando a casa da sola, il 20 luglio scorso è stata vittima di un tentativo di violenza sessuale nella vicina stazione di Porta Garibaldi a Milano.

L’inquietante episodio è stato riferito ieri dai carabinieri, dopo che le indagini hanno permesso di identificare il presunto stupratore, che è stato arrestato.

Si tratta di un nigeriano di 31 anni, irregolare e mai rimpatriato, con numerosi precedenti per droga, reati contro il patrimonio e violenza sessuale, che aveva chiesto un permesso di soggiorno per protezione internazionale.

In particolare, l’africano era già stato denunciato per violenza sessuale nel novembre del 2017 per un’aggressione a una donna su un treno della linea Milano-Lecco.

Secondo quanto emerso, la 25enne è stata dapprima molestata, poi inseguita di nuovo e quindi bloccata, palpeggiata e aggredita a scopo sessuale. Tuttavia, la giovane, che aveva con sé lo spray al peperoncino, ha tirato fuori dalla borsa la bomboletta e ha spruzzato il liquido contro l’aggressore riuscendo a divincolarsi e a mettersi in salvo.

“Ragazza di 25 anni aggredita giorni fa in stazione a Milano, si è salvata dallo stupro usando lo spray al peperoncino. Arrestato oggi lo stupratore. P.S.: Non vi posso dire che è un immigrato nigeriano, clandestino e con precedenti penali, sennò mi accusano di razzismo” ha comunicato ieri su twitter il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Violenze sessuali per strada, Corso: spray antiaggressione gratis per donne genovesi