Home Cronaca Cronaca Genova

Agente della Polizia Locale salva bimbo in crisi respiratoria

0
CONDIVIDI
Polizia Locale (immagine di repertorio)

Erano circa le 17 del lunedì appena passato quando, in via della Maddalena, una donna si è affacciata alla finestra urlando e chiedendo aiuto. Il figlio aveva ingoiato qualcosa, ma gli era andato di traverso, tanto che non riusciva più a respirare. Proprio in quel momento stava passando una pattuglia del nucleo Centro Storico del reparto Sicurezza Urbana della Polizia Locale.

Gli agenti si sono precipitati nella casa e hanno trovato la donna con il suo bimbo di un anno in braccio, cianotico, in evidente crisi respiratoria.

Una delle agenti, mentre gli altri chiamavano i soccorsi, ha praticato immediatamente sul piccolo la manovra di Heimlich, una tecnica di primo soccorso che serve proprio per rimuovere l’ostruzione delle vie aeree. La manovra ha fatto espellere al piccolo quello che aveva ingoiato e gli era andato di traverso: le vie aeree del bambino si sono liberate, consentendogli di riprendere fiato.

Nel frattempo è giunta sul posto un’ambulanza della Croce Bianca Genovese che ha portato madre e figlio all’ospedale pediatrico Gaslini perché il bimbo fosse sottoposto ai necessari controlli.