Home Cultura Cultura Genova

A Masone è di scena la fotografia

0
CONDIVIDI
A Masone è di scena la fotografia

Sarà inaugurata sabato 7 luglio 2018 alle ore 16,00 la XXII Rassegna Internazionale di Fotografia, denominata “Masone Fofografia”, allestita presso il Museo Civico “Andrea Tubino”, appunto nel paese oltre il Passo del Turchino verso nord.

Gli scatti del grande fotografo Mario Vidor, sapranno entusiasmare sia i più esperti fotografi che i semplici appassionati e anche semplicemente chi sia curioso di osservare la realtà da un punto di vista di un professionista del settore. L’autore delle immagini, dal dicembre del 2011, cittadino onorario di Masone, da molto tempo sostiene generosamente le iniziative del museo. Dalle prime esperienze pittoriche negli anni Ottanta, la sua attenzione si è in seguito focalizzata sulla fotografia. Dal 1982 la sua personale ricerca, partendo dalla lezione dei maggiori maestri dell’immagine, si è sviluppata lungo due principali direzioni: l’indagine storico-scientifica e il linguaggio creativo. Alla prima pubblicazione “Sulle terre dei Longobardi” (1989), sono seguiti altri volumi di fotografia e alcune originali cartelle foto-litografiche. Innumerevoli le mostre che l’hanno visto affermato protagonista in Italia e all’estero.

Lo spazio espositivo ospiterà anche le opere  della fotografa genovese Caterina Bruzzone, di recente proclamata vincitrice del National Award italiano assegnato nell’ambito dei Sony World Photography Awards 2018, un ambitissimo premio internazionale, che la genovese ha vinto con il suo scatto dal titolo “Exit”, che ha superato le oltre trecentoventimila opere presentate. Un risultato davvero notevole per la già nota artista locale.

“Masone Fotografia” resterà aperta sino al 23 settembre 2018 con i seguenti orari di visita: sabato e domenica, dalle 15,30 alle 18,30. Durante la settimana di ferragosto l’apertura giornaliera dalle 15,30 alle 18,30 e serale dalle 20,30 alle 22,30.

Per le visite infrasettimanali e dei gruppi organizzati, contattare Gianni Ottonello al numero 347-1496802.

Roberto Polleri