Home Politica Politica Genova

Vice presidente Consiglio regionale al Pd, M5S attacca RaS: stampella di Paita e compagni

0
CONDIVIDI
Consigliere regionale Andrea Melis (M5S)

“Il voto di questa mattina sulla vicepresidenza del Consiglio regionale, che ha visto tutte le forze di minoranza unite contro il MoVimento 5 Stelle, conferma la totale mancanza di volontà a dialogare e a trovare forme e metodi condivisi all’interno dell’opposizione. Una volta di più vediamo come Rete a Sinistra altro non sia se non una mera stampella, un alleato de facto, del Partito Democratico”.

Lo hanno dichiarato oggi i consiglieri regionali del M5S, a seguito dell’elezione a presidente dell’Assemblea Legislativa della Liguria di Alessandro Piana (Pd) con 16 voti e del vice presidente Luigi De Vincenzi (Pd) con 10 voti. Il candidato dei pentastellati, Andrea Melis, ha ottenuto 5 votio e non è stato eletto a nessuna carica.

“Impossibile hanno aggiunbto i consiglieri del M5S – dialogare con chi mette un muro davanti ad ogni proposta e apertura. Come la consigliera Paita, che non si sa bene con quale coraggio parli a nome del suo gruppo e del suo partito dopo averlo condannato a perdere un seggio in Regione con la sua candidatura blindata, dimostrando una totale irresponsabilità nei confronti del suo stesso l’elettorato ligure.

Con senso di responsabilità abbiamo proposto Andrea Melis, un candidato competente, credibile e condivisibile da tutte le minoranze, ma ci siamo scontrati con una totale chiusura e una totale immaturità politica e istituzionale. Una grande occasione persa”.