Home Politica Politica Genova

Vertice in Prefettura, Scajola: garantire spiagge libere gratuite e aperte ai turisti

0
CONDIVIDI
Assessore regionale Marco Scajola (Cambiamo con Toti presidente)

“Nei prossimi giorni delibereremo lo stanziamento di un contributo economico per aiutare i Comuni ad affrontare le spese legate alla gestione delle spiagge libere in vista della stagione estiva che si sta per aprire. La sicurezza dei litorali è una delle nostre priorità, come deve essere in una regione a vocazione turistica come la Liguria”.

Lo ha dichiarato oggi l’assessore regionale al Demanio Marco Scajola (Cambiamo con Toti presidente) a seguito del vertice sul tema in Prefettura a Genova, al quale ha partecipato anche il sindaco di Genova e presidente Anci Liguria Marco Bucci.

“Questa mattina – ha spiegato Scajola – ho chiesto il sostegno anche dei prefetti della nostra regione su questo fronte, ricevendo conferme e rassicurazioni.

Le Forze dell’ordine saranno come sempre al fianco dei comuni nei controlli.

Ho anche ribadito come il Governo, nonostante le nostre ripetute sollecitazioni, non abbia ancora dato la minima risposta alle richiesta di stanziamenti straordinari nazionali per i Comuni.

Ringrazio il prefetto di Genova Carmen Perrotta per aver convocato questa riunione, da me richiesta, in cui abbiamo presentato le diverse iniziative, e gli atti amministrativi adottati in accordo con Anci in queste ultime settimane per consentire ai Comuni di affrontare al meglio la stagione alla luce dell’emergenza Covid-19.

Una su tutte, le linee guida concordate con Anci che danno possibilità agli enti locali di intraprendere iniziative proprio per il controllo e la fruizione delle spiagge libere.

Il nostro obiettivo è garantire spiagge libere gratuite e aperte alla cittadinanza e ai turisti.

La Liguria vuole essere accogliente, aperta e pronta a ricevere i i visitatori, ma allo stesso tempo organizzata a tutti i livelli per affrontare al meglio eventuali problematiche che potrebbero presentarsi e garantire la sicurezza, la salute e il distanziamento sociale.

Infine ho ribadito, in un momento storico complesso come questo, la necessità di lavorare tutti insieme, ognuno per le proprie competenze.

Il ruolo delle forze dell’ordine è certamente indispensabile per garantire la sicurezza e gestire al meglio un’estate che sarà di certo atipica: noi vogliamo lavorare per renderla il più normale possibile, sia per i fruitori delle nostre spiagge libere che per tutte le attività economiche che hanno necessità di lavorare”.