Home Politica Politica Genova

Vaccini over 80, Toti: da 15 febbraio prenotazioni al Cup, farmacie e medici di famiglia

0
CONDIVIDI
Giovanni Toti al San Martino (foto di repertorio fb)

“Dal 15 febbraio inizieremo a vaccinare gli ultra 80enni sul territorio. In Liguria abbiamo già individuato i luoghi più adatti dove vaccinare. A Genova saranno cinque, tra cui la Fiera del mare ad esempio e poi le palestre, alcune strutture comunali. Certamente non aspettiamo che arrivino da Roma le tensostrutture”.

Lo ha ribadito stasera il governatore ligure Giovanni Toti.

“Domani – ha aggiunto Toti – sono in programma le riunioni di Alisa e Liguria Digitale per mettere a punto il sistema di prenotazione,ed evitare quanto accaduto durante la pandemia, i cosiddetti ‘click day’, che hanno mandato fuori uso il sistema informatico nazionale.

A questo proposito, stiamo organizzando il Centro Unico di Prenotazione, insieme alle farmacie e ai medici di medicina generale per poter consentire le prenotazioni.

E questo avverrà a partire dal 15 febbraio.

In ogni caso, tutto sarà condizionato dalla consegna dei vaccini, visto che, come si è sentito, Pfeizer ha i suoi problemi, Moderna ne ha consegnati meno e AstraZeneca potrà somministrare il suo vaccino solo ai cittadini che hanno meno di 55 anni.

Regione Liguria sta portando avanti due percorsi. Uno definito per i più anziani, che hanno diritto al vaccino di Pfeizer e di Moderna e un altro per chi è sotto i 55 anni e destinatario del vaccino AstraZeneca.

Ci auguriamo che entro le prossime settimane i vaccini arrivino dalle aziende e le forniture si possano allineare.

Sicuramente non poter utilizzare l’AstraZeneca per gli 80enni è un danno e va a incidere sull’elenco dei decessi che continua a essere alto.

Ricordo che sono 77.540 i vaccini consegnati da Pfizer, a cui si aggiungono alcune dosi di Moderna che per la maggior parte arriveranno a fine febbraio.

Sul totale delle dosi consegnate, il 75% sono state somministrate per garantirci delle scorte in grado di far fronte a ogni evenienza.

Noi possiamo fare ogni giorno circa 3.000 vaccini, ma ce li devono dare.

Domani saremo al lavoro sulla logistica degli ultra 80enni sul territorio e quando il commissario governativo Domenico Arcuri ci darà tempi certi per AstraZeneca partiranno anche le prenotazioni per i più giovani”.