Home Politica Politica Genova

Tursi: garantire elisoccorso 365 giorni all’anno, ma non sbilanciato nel Ponente ligure

0
CONDIVIDI
L'elisoccorso dei Vigili del Fuoco (foto di repertorio)

Il presidente del consiglio comunale di Genova Alessio Piana (Lega) oggi ha messo in votazione un ordine del giorno “fuori sacco” sul servizio di soccorso tecnico-sanitario ed eliambulanza.

“Si tratta – hanno riferito i responsabili del Comune – del servizio in convenzione tra Regione Liguria e Dipartimento nazionale dei Vigili del Fuoco che termina il 30 giugno e del contratto di appalto del solo servizio di eliambulanza con l’azienda aggiudicataria Airgreen, con sede ad Albenga, che non è ancora stato sottoscritto”.

Dato che tale soluzione risulterebbe logisticamente sbilanciata verso il Ponente della regione, con questo ordine del giorno si è chiesto l’impegno del sindaco e della giunta a farsi portavoce presso il ministero dell’Interno affinchè sia attivato un tavolo con il Dipartimento nazionale dei VVF perché venga rivista la decisione e poter, così, rimodulare una nuova convenzione con lo stesso Dipartimento che garantisca un servizio, 365 giorni all’anno H24 per almeno cinque anni, di soccorso tecnico-sanitario congiunto ed eliambulanza”.

L’ordine del giorno è stato quindi approvato all’unanimità dal consiglio comunale.

“Per opporsi a quella che sarebbe la fine di una sinergia perfetta sotto tutti gli aspetti, dalla professionalità alla economicità, tra VVF e Sanità – ha sottolineato il consigliere Stefano Giordano (M5S) – ci siamo battuti fin dalla prima ora e oggi abbiamo portato a casa un primo risultato positivo, che auspichiamo getti le basi per un percorso più virtuoso e soprattutto nell’interesse dei cittadini”.