Home Politica Politica Italia

Terzo Valico, Rixi: analisi costi benefici sarà positiva. Ripamonti: andare avanti | Video

0
CONDIVIDI
Rixi, Toti e Bagnasco

“Il Terzo Valico è un’opera fondamentale non solo per lo sviluppo della Liguria, ma per tutto il sistema Paese”.

Lo ha dichiarato oggi il viceministro delle Infrastrutture e Trasporti Edoardo Rixi, che ha partecipato alla S. Messa per Santa Barbara, patrona dei minatori, celebrata nel “camerone” d’innesto della galleria di valico Fegino-Polcevera alla presenza del cardinale Angelo Bagnasco, del governatore ligure Giovanni Toti, del vicesindaco di Genova Stefano Balleari e altre autorità.

“L’analisi costi-benefici sul Terzo Valico, per quello che ne so io, ma lo ha detto anche il ministro in più occasioni – ha aggiunto Rixi – sarà ormai definitivamente positiva visto che l’opera è in avanzato stato di esecuzione. Quindi non dovrebbe esserci alcun tipo di problema. Sul Terzo Valico sono favorevoli i sindaci di Genova e Milano e i governatori di Liguria e Piemonte. E’ una delle poche grandi opere che non vede problemi con nessun ente a dimostrazione che interessa il territorio. Darò tutto me stesso affinché vada avanti ancora più speditamente di quanto avvenuto fino a oggi. Bisogna avviare anche i lavori sulla linea ferroviaria Tortona-Milano, altrimenti l’alta velocità Genova-Milano non la avremo prima del 2025-2026”.

“La posizione della Lega sulle grandi opere quali Terzo Valico e Gronda – ha aggiunto il senatore Paolo Ripamonti – è molto chiara: sono strategiche per consentire lo sviluppo di questa regione che da tempo mostra un po’ di difficoltà dal punto di vista logistico e non solo.

Le infrastrutture necessarie non si limitano solo a Terzo Valico e Gronda. Io provengo dal Ponente ligure e penso al raddoppio ferroviario Finale Ligure-Andora, alla strada di collegamento Albenga-Carcare-Predosa e, non ultimo, al tratto di ferrovia che va da Rocchetta di Cairo Montenotte nell’entroterra della provincia di Savona, fino ad Alessandria, che consentirebbe anche al porto di Savona di crescere, alla luce anche dei finanziamenti previsti per la piattaforma Maersk.

Su questi temi siamo assolutamente d’accordo. Il Governo, come da contratto, sta facendo le proprie valutazioni su costi e benefici. Sul Terzo Valico siamo arrivati al dunque e, come già affermato dal viceministro Rixi, si deve andare avanti”.