Home Spettacolo Spettacolo La Spezia

Teatro e circo a Deiva Marina e Bonassola

0
CONDIVIDI
Nuove Terre-Le arti in scena

NUOVE TERRE. Le Arti delle Scena

La rassegna dedicata alle Arti della Scena di Officine Papage, annuncia una settimana esplosiva: il pirotecnico Misantropo del Mulino di Amleto a Deiva Marina mercoledì 7 agosto, e un’intera giornata di Circo contemporaneo a Bonassola giovedì 8 con le evoluzioni all’hula hoop di Andréanne Thiboutot, artista del Cirque du soleil, seguita dall’attesissimo Love Show di Francesco Giorda.

Ad arricchire le serate, il RACCONTAFESTIVAL® e le INTERFERENZE, con i raid in spiaggia e in passeggiata dei giovanissimi collaboratori del festival e i protagonisti degli spettacoli in programma, e le iniziative collaterali: A Teatro in Bicicletta (nel percorso ciclabile che affianca la vecchia ferrovia a Framura e Bonassola, info 0187.813662 ) e il brindisi pubblico dopo teatro di Notte con l’artista.

Mercoledì 7 agosto ore 21.30 / Piazza Bollo Deiva Marina – Ingresso unico euro 5

Il Mulino di Amleto – ACTI Teatri Indipendenti

Il MISANTROPO

Con Fabio Bisogni, Roberta Calia, Yuri D’Agostino, Marco Lorenzi, Federico Manfredi, Barbara Mazzi, Raffaele Musella regia, traduzione e adattamento Marco Lorenzi

Visual concept Eleonora Diana ǀ tecnico di compagnia Giorgio Tedesco ǀ assistente alla regia Yuri D’Agostino ǀ consulente ai costumi Valentina Menegatti

Il Misantropo è uno spettacolo che ha la forza di un grande classico e l’energia dirompente della giovane creatività. Nei secoli si è detto di tutto sul Misantropo: disadattato sociale, antieroe novecentesco, rivoluzionario anticonformista, scemo del villaggio. Eppure, la vicenda di Alceste, del suo essere burbero e scontroso fuori dalle convenzioni sociali, intransigente nell’andare oltre l’apparenza ci riconnette con il valore umano della comprensione. In questo lavoro Il Mulino di Amleto, giovanissima formazione teatrale piemontese – che ha portato con successo i suoi spettacoli anche in Germania, Svizzera e Cina –  scatena la sua intensa creatività per svelare tutta la contemporaneità di un grande classico. Il Misantropo siamo noi con la nostra costante difficoltà di incontrare l’altro di cui, però, non possiamo fare a meno. Il teatro è il mezzo per raccontare questa storia. Semplicemente il teatro. Il teatro con la sua incredibile sintesi di vero e falso, di sincerità e finzione, di emozione e convenzione. Il palcoscenico e i camerini sono così diventati il luogo e gli spazi da cui nasce il racconto di questa splendida commedia sulla tragedia del vivere insieme.

Giovedì 8 agosto ore 21.30 / Via Fratelli Rezzano, Bonassola
DOPPIA SERATA DEDICATA AL CIRCO CONTEMPORANEO

Ingresso Libero

HOOPELAΪ

Di e con Andréanne Thiboutot

Sguardo esterno: Andrea Fidelio, Micheline Vandepoel, Nalle Laanella

Artista canadese dal ricco curriculum internazionale (“Cirque de Soleil”), Andréanne Thiboutot crea con i suoi hula hoop vortici di entusiasmante divertimento e incanta il pubblico con le sue strabilianti acrobazie e la grande leggerezza della sua performance romantica e circense. Nei panni di un’elegante signora gira fino allo stordimento: sono i cerchi o l’amore che producono quest’effetto? Non si può dire. Con disinvoltura e spensieratezza, Madame Jocelyne ci porta in un universo di prodezze stupefacenti, ma sempre con grande semplicità e tanta tenerezza: Hoopelaï è una commedia romantica che scalda i cuori.

Teatro della Caduta

LOVE SHOW

Il primo talk show teatrale in città

Di Roberto Tarasco e Francesco Giorda

Love Show è un viaggio inedito che affronta il tema dell’amore da punti di vista insoliti: le strane abitudini sessuali del pesce Angler, le reazioni comportamentali secondo l’etologo Henri Laborit fino ad una visione moderna dell’amore-bellezza Platonica per ritrovarsi nel cuore del Lupercus, l’antica tradizione pagana, una lotteria dell’amore in cui venivano estratte a sorte le coppie del nuovo anno. Uno spettacolo o forse un’occasione per rottamare il partner d’antan e affidarsi alla buona sorte. Al tutto si aggiungono “Le Interviste Impossibili” realizzate per le strade della città, dove Francesco Giorda interroga i passanti alla ricerca dell’amore.Artista di strada, attore, scrittore, regista, videomaker, Francesco Giorda ha portato nel suo teatro il bagaglio di 15 anni di teatro di strada coniugandolo con la passione per l’autorialità ironica e irriverente tipica dello stand up anglosassone. Dal 2011 ha realizzato la trilogia: Alive, Love and Life che diventa un libro scritto con un progetto di crowdfunding. Vince il Premio Torototela per la valorizzazione dell’arte di strada promosso dalla Regione Piemonte. Da cinque anni collabora con Roberto Tarasco, regista, scenografo, light designer, fondatore del Laboratorio Teatro Settimo, maestro della Scuola Holden e direttore artistico del Teatro Sociale di Valenza.

INFO Officine Papage

339.8698181

info@officinepapage.it

www.officinepapage.it