Home Sport Sport Savona

Successo ad Alassio per gli Internazionali Master di Tennis

Meno stranieri alla 51esima edizione degli Internazionali che hanno una gloriosa storia e rappresentano un appuntamento imperdibile per i Master di tutto il mondo.

0
CONDIVIDI
Il podio dei Master 70 vinti da Jairo Velasco Ramirez

ALASSIO- Malgrado il Covid anche quest’anno il Tennis Club Hanbury è riuscito a portare a termine il più importante appuntamento del calendario nazionale per i veterani. I Campionati Internazionali d’Italia di Tennis, che erano stati rimandati a causa del lock down, hanno visto la partecipazione di un numero ridotto di stranieri. Tuttavia il torneo è stato di altissimo livello. Protagonista assoluto è stato Jairo Velasco Ramirez che si è imposto in tre tabelloni: ha vinto in singolare quello dei Master 70 e nel doppio maschile M 65 (in coppia con Frits Rajmakers); infine in quello misto M 70 (dove ha trionfato insieme all’ italiana Pinuccia Sacchi Caridi).

“ Le sfide- ci ha spiegato John Skordis, direttore del torneo- si sono svolte per una settimana in un clima un po’ surreale, ma siamo stati felicissimi di vederci riassegnare la data e di poter portare in porto anche questa 51esima edizione degli International Championship Of Italy di Tennis per Veterani. Non è stato semplice, il distanziamento nelle aree comuni, sulle tribune, l’attività di sanificazione degli spogliatoi, i controlli: nonostante fossero, com’era prevedibile, meno iscritti, abbiamo lavorato il doppio. Anche l’allerta meteo e il tempo non proprio clemente per tutta la settimana non hanno aiutato, ma forse proprio per questo c’è ancora più soddisfazione. Alassio ha mantenuto il prestigioso torneo internazionale e si prepara alla 52esima edizione sperando che per l’aprile prossimo possano tornare tutti quei giocatori che a causa dell’emergenza sanitaria non hanno potuto raggiungere l’Italia e Alassio”.

Il torneo, punto di riferimento del calendario mondiale della categoria, da sempre patrocinato e sostenuto dal Comune di Alassio rappresenta un appuntamento imprescindibile per centinaia di giocatori provenienti da tutto il mondo.
“ E’ stata grande- conclude Skordis- anche la soddisfazione di vedere giungere alle fasi finali del torneo anche alcuni giocatori di casa come Luca Villani, Vittorio Gamba e Rita Ruspicioni da sempre attivi nell’ambito del torneo e nelle attività dell’Hanbury Tennis Club”.

Questi i nomi dei vincitori e dei battuti in finale.
Singolare Maschile.
Master 35: 1) Dominic Metzger; 2) Sebastian Metzger.
MS40:1) Joakim Svedlund; 2) Luca Villani. MS45: 1)Christian Persico; 2) Emanuele Mantineo.
MS50: 1) David Daillefer; 2) Roberto Facciano.
MS55: 1) Sami Seppanen; 2) Marco Bonaiuti.
MS60: 1) Adriano Basso; 2) Giorgio Alemani.
MS70: 1) Jairo Velasco Ramirez; 2) Michele Bussolati. Terzi: Alex Templer e Vittorio Gamba.
MS75: 1) Gino Cerri; 2) Giovanni Mantino.

Singolare femminile.
WS35: 1) Silvia Chuda; 2) Ivana Knaus. WS45: 1) Elisabetta Marino; 2) Delphine Rive.
WS55: 1) Monica Mariani; 2) Cristina Salmini.
Ws60: 1) Devitori Laura; 2) Roseneck Peterson Susanne.
Ws65: 1) Sperneder Dagmar; 2) Heide Froeysock.
Ws70: 1) Annick Bascou; 2) Pinuccia Sacchi Caridi.

Doppio maschile.
Master 60: 1) Kratochvil Jaroslav-Raijmakers Frits; 2) Mats Di Enander – Eurenius Ulf.
Ms 65: 1) Raijmakers Frits- Velasco Ramirez Jairo; 2) Bertrand Adelus – Max Asen.
Ms70: 1) Michele Bussolati – Carlo Pirani; 2) Jarn Kofol – Alex Templer.
Ms75: 1) Giancarlo Ranghi – Giovanni Mantineo; 2) Gino Cerri- Giuseppe Vento.

Doppio femminile.
W35: 1) Giorgia Alessi – Elisabetta Marino; 2) Silvia Chuda- Monica Giamberini.

Doppio misto.
35: 1) Silvia Chuda – Joackim Svedlund; 2) Monica Giamberini- Cristian Persico.
50: 1) Laura De Vittori – Francesco Piovani; 2) Maria Rita Ruspicioni- Christoff Werschkull. 70: 1) Pinuccia Sacchi Caridi- Jairo Velasco Ramirez; 2) Heide Froeysok -Leopoldo Franco.
CLAUDIO ALMANZI