Home Cultura Cultura Genova

Studio di assetto tra Rio Campodonico e Torrente Rupinaro

0
CONDIVIDI
Allievi del Corso di Laurea Magistrale, in “Progettazione delle aree verdi e del paesaggio” di Architettura e Design dell’Università degli Studi di Genova. Marco Di Capua, sindaco di Chiavari

Il Corso di Laurea Magistrale, in “Progettazione delle aree verdi e del paesaggio” di Architettura e Design dell’Università di Genova, ha proposto, la realizzazione di un gruppo di studio dal titolo “Riqualificazione paesaggistica del sito alla confluenza del Rio Campodonico con il Torrente Rupinaro”.

Questo accordo quadro fa parte di intese recentemente siglate con il Comune di Chiavari e Unige. Marco Di Capua, sindaco di Chiavari, Massimiliano Bisso, assessore ai Lavori Pubblici e il consigliere Giovanni Giardini hanno ricevuto la scorsa settimana, nella  sala del Consiglio,

i quindici studenti del Corso di Laurea Magistrale inter ateneo, provenienti dall’Università di Genova, Milano e Politecnico di Torino che, accompagnati dalla Prof.ssa Francesca Mazzino, si confronteranno e analizzeranno le diverse ipotesi progettuali per la riqualificazione della zona in oggetto.

L’oggetto dell’esercitazione comprende una porzione della valle del rio Rupinaro e del suo affluente, il rio Campodonico: tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, la piana alluvionale è stata urbanizzata in prossimità della foce, mentre la porzione più a monte è stata notevolmente trasformata durante la seconda metà del secolo.

Il sito è così esposto ad un grave rischio idrogeologico, accresciuto con la realizzazione del Palazzetto dello Sport di Sampierdicanne, di alcuni complessi di edilizia residenziale e di una strada che ha determinato la tombinata del rio Campodonico.

Le proposte di riqualificazione dell’area degradata dovranno tenere conto, grazie ad un’analisi critica, anche delle opere di sistemazione idraulica del torrente Rupinaro in atto. ABov