Home Sport Sport La Spezia

Spezia-Cosenza, Italiano: Dovremo avere maggiore concretezza

0
CONDIVIDI
Italiano

Alla vigilia della sfida con il Cosenza, il tecnico aquilotto Vincenzo Italiano analizza così il momento dei suoi.

“I recenti passi falsi non erano in preventivo, sapevamo che sarebbero state due gare difficili, ma dopo gli ottimi risultati ottenuti contro Empoli e Chievo, pensavamo di poter dare continuità; certamente in certe gare bisogna accontentarsi anche del pareggio, ma la mentalità di questo gruppo è quella di cercare sempre di imporsi ed a volte può capitare di restare con l’amaro in bocca.

Serve molta più attenzione, dobbiamo essere in grado di percepire il pericolo, ma non vedo una squadra in difficoltà, anche perchè in quattro gare abbiamo sbagliato esclusivamente i primi 45′ di Frosinone; siamo ancora in grado di poter dire la nostra in questo finale di stagione e la settimana appena trascorsa ci ha consentito di recuperare le energie.

In gruppo ritroviamo Ramos, chiaro che la sua condizione non possa esser ottimale, e Mastinu, al rientro dopo la squalifica; non ci sarà Capradossi, che a Frosinone ha stretto i denti, ma che ora è alle prese con il post-operatorio.

Gli infortuni? Tempo addietro dissi che erano la cosa che temevo di più dopo oltre cento giorni di stop, perchè è normale che in tutte le squadre tanti calciatori abbiano accusato problemi non appena tornati alla normale routine; credo che gli infortuni da noi subiti rientrino nella norma, purtroppo abbiamo fuori calciatori importanti, ma stiamo lavorando per riaverli al meglio e non perderli più fino alla fine.

Eventuale cambio di sistema? Abbiamo i calciatori per poter portare avanti la nostra filosofia, penso a Mastinu, un giocatore di qualità e con grande duttilità, e Nzola, che a Frosinone dopo tanto tempo è tornato ad agire sulla corsia esterna, e lo stesso vale anche per gli altri reparti.

In questo campionato i risultati non sono mai scontati, il Cosenza è partito forte dopo il lockdown, entrambi abbiamo fame di punti, quindi mi aspetto una gara aperta, anche perchè i calabresi possono puntare su un tridente molto rapido ed insidioso; dal canto nostro dobbiamo tornare ad essere più attenti ed efficaci, superando le difficoltà.

E’ normale che il Cosenza cercherà di venire al “Picco” per portare via punti, pertanto toccherà a noi cercare di approcciare la gara nella maniera giusta, cercando di far capire da subito ai nostri avversari che anche noi vogliamo tornare a far punti. Ripeto, in questo momento servono maggior concretezza e maggior attenzione”.