Home Politica Politica Genova

Comune di Sestri Levante, raccolta rifiuti. La novità: fototrappole

0
CONDIVIDI
Rifiuti (foto di repertorio)

Inizia la nuova fase della raccolta rifiuti del Comune di Sestri Levante. Domani verranno intensificati tutti i controlli sui rifiuti, si vedrà in azione il lavoro congiunto di Comune e il soggetto gestore.

L’amministrazione sestrese oggi ha riferito che verranno installate le nuove fototrappole con il “compito di registrare situazioni critiche temporanee. In aggiunta a quelle stradali, saranno messe in funzione le telecamere ambientali con l’obiettivo di rilevare le infrazioni”.

Il sistema avviato nel 2015 con l’introduzione della raccolta differenziata porta a porta funziona.

«I risultati raggiunti in questi anni – ha commentato la sindaca Valentina Ghio – sono stati notevoli, sia dal punto di vista della percentuale di raccolta differenziata raggiunta (75%) che della qualità dei rifiuti differenziati. Come amministrazione comunale riteniamo però importante portare avanti un lavoro di educazione e di repressione dei comportamenti sbagliati: gli ottimi obiettivi che abbiamo raggiunto non devono essere un punto di arrivo su cui adagiarci ma lo sprone a migliorare ancora.»

Inoltre, domani saranno presenti sul territorio due ispettori ambientali del Comune e un ispettore di Docks Lanterna, con il compito di controllare i rifiuti conferiti attraverso la verifica puntuale dei contenuti dei sacchetti. Il lavoro degli ispettori comincerà con l’analisi dei rifiuti conferiti dalle utenze condominiali, per passare poi ai mercati settimanali e alle utenze non domestiche.

Contestualmente all’intensificazione dei controlli, verrà avviata una campagna di comunicazione per ricordare ai cittadini le regole a cui è importante attenersi per non incorrere nelle sanzioni; verranno promossi una serie di incontri con alcune categorie cittadine con lo stesso scopo.

«I cittadini di Sestri Levante – ha aggiunto l’assessore sestrese Mauro Battilana – si sono sempre dimostrati attenti alle norme di conferimento dei rifiuti. Un atteggiamento che ci ha consentito di portare la città tra i migliori esempi regionali e nazionali per la raccolta differenziata.

Con il tempo qualche segno di ‘rilassamento’ è fisiologico ma è nostro compito riportare alta l’attenzione sul tema, lavorando al miglioramento della raccolta su tutti i fronti, dal perfezionamento di alcune modalità di raccolta, ci saranno anche le sanzioni per i comportamenti scorretti».

L’assessore all’Ambiente ha poi ricordato il numero verde 800 352 650 per la raccolta dei rifiuti ingombranti e la possibilità di usufruire del Centro di raccolta urbano e del Mercato del riuso di via Salvi (aperto martedì, giovedì, sabato e la domenica con orario 9 – 12). ABov