Home Politica Politica Savona

Savona, escrementi e sputi su point elettorale della Lega a Zinola

0
CONDIVIDI
Savona, il point elettorale della Lega a Zinola

Il point elettorale della Lega di Zinola a Savona è stato imbrattato con escrementi e sputi.

Nel pomeriggio di ieri, a trovare la “sorpresa”, è stato un esponente del partito di Matteo Salvini, l’altro ieri presente in città per la campagna elettorale, al momento dell’apertura della struttura.

Sul posto sono arrivati il candidato sindaco del centrodestra Angelo Schirru, la deputata ligure Sara Foscolo e il collega Luca Toccalini.

“Esprimo la mia massima solidarietà ai leghisti – ha commentato Schirru – e condanno pienamente questi gesti che risultano essere atti di inciviltà e che sono contrari al rispetto delle persone”.

I due parlamentari hanno commentato l’episodio sulla loro pagina Facebook: “Un cretino ha deciso di defecare sulla nostra sede. Che squallore. Il 3 e il 4 ottobre vinceremo anche per lui”, ha spiegato Toccalini.

“Al point di Zinola si trovano anche queste sorprese – ha aggiunto Foscolo- qualcuno per dimostrare il suo disappunto ha pensato bene di ‘spalmare’ i suoi escrementi e di sputare sulla vetrina del point. Questo è l’unico modo che hanno per ‘argomentare’ le loro idee”.

Per il senatore Francesco Bruzzone, coordinatore cittadino della Lega si tratta di “poveracci sconfitti dalla storia” e punta il dito verso i centri sociali: “I soliti ignoti, che poi tanto ignoti non sono, hanno imbrattato le maniglie del point con escrementi. Poveracci condannati dalla storia, autori di un gesto che i savonesi perbene condannano all’unisono. E gli altri candidati da che parte stanno? Si schierano dalla parte della democrazia e del rispetto delle idee altrui o coi centri sociali?”.