Home Sport Sport La Spezia

Sassuolo-Spezia, Italiano: Giocato alla pari

0
CONDIVIDI

Soddisfatto per la prova dei suoi, non per il risultato, al termine della sfida del “Mapei Stadium” il tecnico aquilotto Vincenzo Italianoanalizza così l’incontro: “Perdere non fa mai piacere, soprattutto quando si gioca almeno un’ora alla pari contro una squadra di qualità come il Sassuolo, peccato per l’avvio timido durante il quale abbiamo subito la rete che ha deciso l’incontro; con il passare dei minuti la squadra si è compattata ed anche nel finale della prima frazione abbiamo creato almeno tre ripartenze che avremmo dovuto sfruttare molto meglio.

Nella ripresa la squadra ha reagito alle difficoltà, ha imposto il proprio gioco ed il pareggio poteva starci benissimo, pertanto alla fine usciamo a testa alta, dopo aver offerto una prestazione che ha reso orgogliosi tutti.

L’avvio? Dobbiamo capire che siamo una squadra che ha tutto per far bene sin dai primi minuti; di certo bisogna rendere merito al Sassuolo che è partito molto forte, ma noi dobbiamo lasciare la timidezza negli spogliatoi ed affrontare tutte le gare con coraggio fin dalle prime battute, indipendentemente dall’avversario di turno.

Bastoni? Ai ragazzi dico sempre di farsi trovare pronti ed in settimana, con Ramos a causa di qualche problemino non si è allenato al 100%, ho optato per Simone, il quale dopo un inizio timoroso nella ripresa ha sfornato diversi cross, offrendo una buona prova.

Tutti devono farsi trovare pronti, voglio poter contare su tutta la rosa perchè ho fiducia in tutti i miei ragazzi, poi ovviamente devo fare delle scelte e purtroppo in campo vanno soltanto in undici, oltre i tre che entrano dalla panchina.

Galabinov? In questo momento non va rischiato, nel finale lo abbiamo inserito per rischiare il tutto per tutto, sfruttando la sua fisicità, ma dobbiamo recuperarlo al 100% perchè per noi è un elemento importante e dobbiamo cercare di farlo rendere al massimo.

Dopo la Sampdoria abbiamo cercato di lavorare sotto tanti aspetti ed oggi, contro un altro avversario di Serie A, siamo migliorati molto ed aver limitato questo Sassuolo, creando diverse occasioni, è motivo di orgoglio”.