Home Spettacolo Spettacolo Genova

Sant’in Jazz Festival 2019: le serate a Santa Margherita

0
CONDIVIDI
Sant’in Jazz Festival 2019: le serate a Santa Margherita

Proseguono a Santa Margherita Ligure le serate dedicate al jazz. Mercoledì 7 agosto ultimo appuntamento con la rassegna a cura di Gezmataz “Donne in Jazz”: sul palco di piazza Caprera salirà il duo Piras – Sainato.

Venerdì 9 agosto prenderà il via “Sant’in Jazz Festival” 2019 rassegna dedicata al jazz classico come sempre organizzato dalla Associazione Musicale Limelight e diretto da Stan Caracciolo. Come per gli anni precedenti, si svolgerà in agosto, nelle serate di venerdì e sabato nei giorni 9 e 10; 16 e 17 in piazza Caprera. Orario di inizio di tutti i concerti alle 21:30.

Il Sant’in Jazz 2019 sarà così articolato: Venerdì 9 agosto: “Milano Dixie Quintet” con Alfredo Ferrario, clarinetto; Francesco Licitra, sax soprano; Rudy Migliardi, trombone; Stan Caracciolo, banjo e Claudio Nisi, basso tuba
Ben noti nel mondo del jazz Italiano ed Europeo, i componenti del Milano Dixie Quintet hanno unito le loro significative esperienze musicali per dar vita ad un ampio repertorio frizzante e sofisticato del jazz allegro e sentimentale degli Anni Ruggenti.

Sabato 10 agosto: Nando De Luca Trio Con Ramona Wess
Nando de Luca, pianoforte; Nando de Luca jr, basso el; Enrico Santangelo, batteria; Ramona Wess, voce
Nando de Luca al piano, grande interprete e autore di oltre 200 canzoni, che vanta prestigiose collaborazioni (Mina, Celentano, Jannacci, Franco Cerri, De Piscopo), presenta il suo affiatato trio jazz e una voce suadente di spiccata versatilità per un cocktail esplosivo di melodia e intensità emotiva.

Venerdì 16 agosto: “Tomelleri Family Reunion” Paolo Tomelleri, sax contralto; Sophia Tomelleri, sax tenore; Antonio Vivenzio, piano; Marco Mistrangelo, basso; Tony Arco, batteria. Un gruppo in cui due generazioni si confrontano su uguali strumenti, sull’uguale passione per il jazz e per le differenze stilistiche che inevitabilmentene susseguono. Mainstream e Be Bop si alternano nel repertorio e sotto il comune denominatore di questa family orchestra.

Sabato 17 agosto: “Milano Swing Quintet” per un tributo a Benny Goodman e Lionel Hampton Alfredo Ferrario, clarinetto; Marco Bianchi, vibrafono; Stan Caracciolo, chitarra; Roberto Piccolo, contrabbasso e Massimo Caracca, batteria. Alcuni fra i migliori musicisti italiani di swing si riuniscono sul palco di Santa Margherita per presentare un repertorio elettrizzante di brani degli anni ’30 e ’40 che si ispira alla musica di Benny Goodman e Lionel Hampton. ABov