Home Spettacolo Spettacolo Imperia

Sanremo 2018, i conduttori: pregi, difetti e polemiche

0
CONDIVIDI
Sanremo 2018, i conduttori: pregi, difetti e polemiche

L’evento canoro dell’anno ha aperto le sue porte il sei febbraio con la prima serata. Stiamo parlando di Sanremo 2018 che dal sei all’undici del corrente mese vede come ogni anno le voci dei cantanti d’Italia sfidarsi per raggiungere il trampolino del successo.

I cantanti più famosi hanno vinto almeno un edizione. Quest’anno le novità e le indiscrezione sui cantanti e sugli ospiti che contribuiranno ad aumentare l’odience di ascolti sono stati leggermente oscurati da quelle riguardanti i nuovi presentatori.

La scelta della RAI si è soffermata, a parte Fiorello, su tre personaggi che anche se hanno una storia e una carriera differente possono rappresentare l’anima del Festival.

I conduttori sono Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.

I conduttori del Festival edizione 2018, breve biografia

Sembrerebbe anomalo la scelta della RAI di affiancare tre figure che hanno percorsi artistici completamente differenti: un cantante di successo, una bellissima showgirl e uno degli attori italiani che in questo momento è presente anche nella realtà mondiale cinematografica.

Ma la loro storia e i loro successi sono il connubio che quest’anno potrebbe portare a un rilancio dell’audience di ascolto.

Claudio Baglioni canta Questo Piccolo Grande Amore

Claudio Baglioni: nasce il 16 maggio del 1951 a Roma. Nel 1970 pubblica il suo primo quarantacinque giri, Una Favola Blu e partecipa a un Disco per l’Estate e al Festivalbar di quell’anno.

Il suo primo grande successo l’ottiene due anni dopo nel 1972 quando pubblica l’album, Questo piccolo Grande amore, nel quale è presente l’omonima canzone. L’album rimase nella classifica italiana per quindici settimane, e la canzone Questo Piccolo Grande Amore ricevette al Festival Di Sanremo di quell’anno la nomenclatura di canzone italiana del secolo. Claudio Baglioni è considerato tra i cantanti melodici più importanti del mondo italiano.

La nomina a conduttore del Festival Di Sanremo è il fiore all’occhiello per la sua splendida carriera con la pubblicazione di più di trenta album.

Michelle Hunziker e Pippo Baudo al Festival di Sanremo 2007

Michelle Hunziker: nasce il 24 gennaio del 1977. La prima conoscenza che abbiamo della conduttrice televisiva, attrice, modella e cantante, è con la compagna pubblicitaria di intimo “Roberta”, nella quale si intravedeva il sensuale primo piano dei suoi glutei con una lunga treccia bionda che copriva la schiena. L’esuberanza e la capacità di adattarsi e la sua bravura non si sono fermate al solo aspetto fisico.

La Hunziker riesce ad entrare nella televisione partecipando a programmi come Paperissima Sprint e Striscia la notizia. Inoltre partecipa a serie televisive comiche. Infine arriva a condurre Festival Bar e acquisire ruoli sempre più importanti nell’ambito televisivo con la conduzione della terza edizione di Colpo di Fulmine, o affiancando personaggi come Paolo Bonolis in Chi ha incastrato Peter Pan, o Pippo Baudo nel Festival di Sanremo del 2007.

La conduzione dell’edizione del 2018 segna un nuovo traguardo nella sua sfavillante carriera.

Pierfrancesco Favino in Angeli e Demoni

Pierfrancesco Favino: nasce a Roma il 24 agosto del 1969. Non solo la sua voce è conosciuta per doppiaggi di personaggi come Daniel Day Lewis in Lincoln, ma il suo volto è presente nel grande schermo non solo italiano, ma anche internazionale. Basta ricordare i ruoli nelle Cronache di Narnia – Il principe Caspian, oppure in Angeli e Demoni affianco di Tom Hanks, e ancora nel ruolo di Marco nel famoso Film di Muccino l’ultimo bacio.

 

Sanremo 2018, un particolare del palco

I ruoli ed il cachet percepito: pregi e polemiche

I ruoli che la RAI ha affidato ai tre conduttori, tendono a rispettare le loro caratteristiche. Il direttore artistico e conduttore principale è Claudio Baglioni, al quale si affiancano l’esuberanza e la spumeggiante vitalità della Hunziker e la seria e sofisticata abilità di un attore come Favino.

Come ogni anno, molto si è discusso sul budget stanziato dalla RAI per i conduttori del festival. L’ammontare speso quest’anno si aggira intorno a un milione e trecentomila euro, suddivisi in questo modo: Claudio Baglioni, seicentomila euro; Michelle Hunziker, quattrocentomila euro e  Pierfrancesco Favino: trecentomila euro.

Inoltre le polemiche non sono tardate ad arrivare. La figura di Claudio Baglioni, come istituzione della musica Italiana è stata accettata da tutti senza nessuna critica.

Nella prima serata inoltre si è dimostrato all’altezza del suo ruolo.

Le critiche e le polemiche si sono accese nel connubio tra la showgirl, abituata a un tipo di comicità esuberante e la figura di un attore di livello come il Favino.

Se inizialmente si poteva avere qualche dubbio su questa scelta, lo share del 52,1% con un ascolto di circa undici milioni e seicentomila spettatori, ha dimostrato il gran successo del trio.