Home Politica Politica Genova

Sanatoria migranti: il Paese non può diventare campo profughi e italiani popolo di disoccupati

0
CONDIVIDI
Parlamentari liguri Bruzzone, Di Muro, Foscolo, Ripamonti, Rixi, Viviani, Pucciarelli (foto di repertorio)

“La sanatoria sui lavoratori irregolari, proposta da una parte della maggioranza giallorossa e rilanciata oggi dal presidente Inps Tridico, è preoccupante. Abbiamo migliaia di aziende, di piccole e piccolissime imprese che chiedono liquidità per riaprire e il governo pensa a regolarizzare gli immigrati”.

Lo hanno dichiarato ieri i deputati della Lega Edoardo Rixi, Flavio Di Muro, Sara Foscolo e Lorenzo Viviani in merito al progetto di sanatoria di 600mila migranti da parte del Governo Conte.

“Il Governo Conte pensi piuttosto – hanno aggiunto i leghisti – a fornire aiuti concreti a settori allo stremo come il turismo, la pesca, l’agricoltura, la floricoltura in particolare, anche studiando forme di reclutamento di forza lavoro sui territori con priorità ai disoccupati e ai giovani, magari studenti, che potrebbero dare un supporto alle proprie famiglie oggi in difficoltà.

Con la comunicazione folle di queste settimane e l’allestimento di traghetti per la quarantena degli immigrati, gli sbarchi sono aumentati del 400%: l’Italia non può diventare un campo profughi e gli italiani un popolo di disoccupati”.