Home Sport Sport Genova

Samp-Napoli, Giampaolo: Avversario impossibile

0
CONDIVIDI
Giampaolo, mister della Sampdoria

Arriva il Napoli al “Ferraris”. Marco Giampaolo e la Sampdoria sono pronti per affrontare una delle corazzate del campionato, una delle antagoniste principali della Juventus.

«Una partita con tanti pro e tanti contro – afferma il tecnico nella conferenza della vigilia -. In primis è una partita per noi stessi, come squadra, per tifosi, la prima dopo il disastro di ponte Morandi. Affrontiamo un avversario quasi impossibile da battere: dico quasi, perché di impossibile non c’è nulla».

Proposta. Un obiettivo è chiaro: fare tesoro degli errori commessi a Udine per non ripeterli. «La sconfitta di Udine l’ho già analizzata – taglia corto il mister -. Siamo andati in difficoltà fisica ma per assurdo abbiamo giocato meglio l’ultima mezzora, chiudendo in crescendo. Con il Napoli dovremo migliorare la proposta di gioco per più tempo, questo è fuori discussione».

Statistica. «Il gioco di Sarri lo conoscevo bene, quello di Ancelotti lo sto studiando – prosegue riguardo agli azzurri -. È uno dei tecnici più vincenti al mondo, non l’ho mai battuto: è statistica. Diciamo che lui ha sempre viaggiato in Ferrari, io in scooter e spesso mi sono anche bagnato. Scherzi a parte, hanno cambiato qualcosa ma giocheranno sempre con il 4-3-3 e alla fine la differenza è marcata dalla qualità degli interpreti: hanno calciatori con altissima qualità tecnica e ottime doti realizzative».

Spinta. I sampdoriani si sono mobilitati per raccogliere fondi da destinare a chi ha perso tanto nel tragico incidente dello scorso 14 agosto. «Ho saputo dell’iniziativa solidale dei nostri tifosi verso chi ha subito danni morali e materiali in quella terribile tragedia – conclude Giampaolo – e anche per questo abbiamo il dovere di dare una grande prova di noi stessi per trascinarli. Confido molto nella loro spinta, perché il calcio non è solo razionalità ma anche vibrazioni».