Home Spettacolo Spettacolo Genova

Riparte il Gimyf con il Trio di S.Pietroburgo

0
CONDIVIDI
Riparte il Gimyf con il Trio di S.Pietroburgo
Riparte il Gimyf con il Trio di S.Pietroburgo

Riparte il Gimyf con il Trio di S.Pietroburgo, va avanti la terza edizione del Genoa International Music Youth Festival

Riparte il Gimyf con il Trio di S.Pietroburgo, con sette appuntamenti che accompagneranno il pubblico fino a novembre. Il primo evento è in programma giovedì 2 settembre con l’atteso concerto in collaborazione con il St. Petersburg Palace Festival

Dopo la pausa estiva il GIMYF – Genoa International Music Youth Festival, il festival di classica di Genova diretto dal M° Lorenzo Tazzieri e coorganizzato da Comune di Genova e Associazione Italiana Culture Unite (AICU) è pronto a ripartire con sette concerti nel capoluogo ligure e 11 date all’estero.

Un programma artistico ricco e trasversale messo a punto attraverso la vasta rete di collaborazioni internazionali che, per il 2021, è riuscita a coinvolgere 13 paesi stranieri.

Gli appuntamenti a Genova ripartono giovedì 2 settembre con il concerto del Trio di San Pietroburgo, affermato ensemble musicale che si esibirà a Palazzo Ducale.

Un evento che ribadisce la forte collaborazione fra Genova e S. Pietroburgo, città gemellate, che rafforzano la sinergia culturale attraverso la cooperazione fra il GIMYF e il St. Petersburg Palace Festival, manifestazione musicale fra le più importanti della città russa.

Il concerto, che andrà in scena a partire dalle 21, sarà a ingresso gratuito, per prenotazioni andare sul sito https://www.gimyf.it/gimyf-biglietteria.html.

Il Trio di San Pietroburgo, fondato dalla violinista Maria Safariants e attualmente composto da Sergei Slovachevsky al violoncello e Stanislav Solovyev al piano, per l’appuntamento genovese eseguirà brani tratti dalla letteratura musicale russa.

A settembre gli appuntamenti proseguono sabato 18. A partire dalle ore 15 a Palazzo Tursi avverrà la Cerimonia delle Firme, un incontro per ribadire e suggellare le tante sinergie con istituzioni pubbliche e private straniere – sono 13 i Paesi partner dell’edizione 2021 – grazie alle quali arriveranno a Genova alcuni dei musicisti più affermati del panorama mondiale.

Nel pomeriggio, a partire dalle 17:30, a Palazzo Tursi è attesa l’esibizione dell’ensemble di Khorumi, corpo di ballo professionista georgiano.

Il 12 settembre a Bacau partirà invece la tournée di Genova nel mondo attraverso la quale i talenti più promettenti del territorio si esibiranno in alcuni dei più prestigiosi teatri operistici del mondo: undici concerti fra Egitto, Romania, Ucraina, Perù e Cile per celebrare e far conoscere il patrimonio culturale e artistico della Città in tutto il globo.

Un risultato che conferma e ribadisce l’impegno del Festival nel creare ponti e sinergie fra popoli e culture diverse attraverso il linguaggio universale della musica.