Home Sport Sport Genova

Reggiana-Entella 2-1, sconfitta di rimonta al Mapei Stadium

0
CONDIVIDI

L’Entella trova il vantaggio al Mapei Stadium, ma la Reggiana rimonta con un fatale uno-due. Non basta la prima gioia di Brescianini: i padroni di casa la ribaltano con Laribi e Muratore in 4 minuti esatti e abbattono i Diavoli neri.

 

Solito 4-3-1-2 a rombo per mister Vivarini, oggi squalificato e sostituito in panchina dal vice Milani: Russo tra i pali; difesa con Coppolaro e Costa sugli esterni e coppia centrale Poli-Chiosa; a centrocampo Nizzetto al centro, aiutato da Brescianini e Mazzocco (inserito all’ultimo per un fastidio di Koutsoupias durante il riscaldamento); reparto avanzato formato da Schenetti a supporto di Capello e Brunori.

 

È un buon approccio quello dell’Entella, che spaventa fin dai primi minuti la Reggiana con un paio di avanzate pericolose, ma la prima vera occasione la creano i padroni di casa: Laribi, trovato sulla sinistra, mette in mezzo un pallone radente su cui per un soffio non arriva Ardemagni. Doppia occasione biancoceleste con Schenetti al 18’: prima con un destro ribattuto, poi con una conclusione ravvicinata che costringe Cerofolini al miracolo. L’Entella ci riprova in contropiede: il break orchestrato da Schenetti e Brunori finisce tra i piedi di Capello, che è bravissimo a sterzare, ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Continuano a far paura i Diavoli neri con una mischia furibonda: Costa batte una punizione tesa in mezzo e il colpo di testa di Coppolaro scatena un batti e ribatti che Cerofolini interrompe dopo qualche secondo di paura per la Reggiana. C’è spazio per un’altra occasione per Brunori, che calcia alto su un bel cross di Costa, prima della fine del primo tempo: una buona Entella, organizzata e dal buon piglio, a cui è mancato solo il guizzo decisivo.

 

Comincia la ripresa ed è subito vantaggio Entella. Mazzocco tiene vivo un pallone al limite dell’area e deposita a rimorchio per Brescianini: splendido rasoterra mancino e conclusione che infila Cerofolini. Gol meritatissimo e prima gioia tra i professionisti per il nostro numero 33. Neanche il tempo di festeggiare, però, che siamo già dall’altra parte: Laribi aggancia un pallone vagante sulla trequarti, passa in mezzo a due giocatori e scarica in rete un piattone chirurgico per l’1-1. In 4 minuti la ribalta addirittura la Reggiana: ancora Laribi serve un assist al centro sporcato da Ardemagni e zampata vincente di Muratore. È 2-1 per i padroni di casa, che hanno trovato due gol nel miglior momento dell’Entella. Provano a reagire i biancocelesti: azione di Brunori sulla sinistra, cross morbido in mezzo per il colpo di testa di Capello, senza fortuna. Scuote il reparto avanzato Vivarini, con l’ingresso in campo di Mancosu per Brunori e l’esordio di Dragomir, che entra al posto di Schenetti sulla trequarti. C’è spazio anche per Paolucci, che rileva Nizzetto e ritrova il campo dopo i guai fisici, e De Luca, che entra al posto di Brescianini. Nel finale di gara Varone si divora il 3-1 e De Luca colpisce la traversa su sponda di Mancosu, ma è fuorigioco. Si chiude così il secondo tempo, con la vittoria in rimonta della Reggiana.

 

I biancocelesti torneranno in campo fra 3 giorni, mercoledì (ore 19.00), nel match fondamentale a Reggio Calabria contro la Reggina. Servirà un segnale forte per tornare a far punti dopo questi due ko consecutivi.