Home Sport Sport Genova

Rally della Lanterna, gli eventi collaterali

0
CONDIVIDI

Il weekend del 14-15 luglio si avvicina a grandi passi e a Santo Stefano d’Aveto sale l’attesa per il 34° Rally della Lanterna – 2° Rally Val d’Aveto, che segnerà una tappa decisiva nel cammino della Coppa Italia Prima zona.

La classifica, al momento, è saldamente comandata dal campione in carica Alessandro Gino, che dominò la gara genovese lo scorso anno e che pare determinato a replicare la sua trionfale stagione 2017. Due vittorie su due gare disputate (Valli Cuneesi ed Alba) non fanno che alzare le quotazioni del forte pilota cuneese e della sua Ford Fiesta WRC per un bis sulle strade delle valli Trebbia e Aveto. Gli avversari non mancheranno, ma è ancora presto per svelare i nomi dei protagonisti del Rally della Lanterna. Con certezza si può affermare che lo spettacolo non mancherà e che i tanti appassionati lungo le prove speciali potranno nuovamente contare sull’unica occasione per vedere in azione le vetture WRC sulle strade liguri.

A Santo Stefano d’Aveto, nel frattempo, fervono i preparativi, con il Gruppo Sportivo Allegrezze e l’amministrazione locale in prima linea per organizzare numerosi eventi collaterali e per garantire la solita calorosa accoglienza al popolo del Rally.
Il weekend del “Lanterna” comincerà già dalla serata di venerdì 13 luglio, che sarà animata da una festa organizzata dall’Hosteria della Luna Piena, nel cuore del centro storico di Santo Stefano. Uno stand gastronomico all’aperto fornirà prelibatezze locali, accompagnato dall’immancabile intrattenimento musicale. La serata di sabato 14 luglio sarà interamente dedicata ai motori, grazie all’iniziativa organizzata dalla nuova Enoteca il Grifo: nel centro storico di Santo Stefano sarà proiettato, all’aperto, il film “Veloce come il vento”, una delle migliori pellicole di sempre riguardanti il motorsport, in cui si possono apprezzare scene girate su auto da Rally. Il film, inoltre, è liberamente ispirato alla vita di Carlo Capone, che nel 1980 vinse proprio la prima edizione del Rally della Lanterna.

C’è grande attesa per il Rally della Lanterna anche il Val Trebbia, una zona da sempre legata alla competizione genovese, che per questa edizione sarà ulteriormente coinvolta. Al termine della prova speciale di Ottone, proprio sulla piazza centrale, i concorrenti saranno impegnati, poco prima di tagliare il traguardo, in un breve tratto artificiale, con spettacolari inversioni appositamente studiate per intrattenere il pubblico.

Le iscrizioni, nel frattempo, continuano ad arrivare al quartier generale della Lanternarally, che per quest’anno ha fissato la quota massima di partecipanti a 110 vetture.