Home Gossip

Pfizer ci marcia, Borissov: rincaro da 12 a 19,5 euro per ogni dose anti Covid

0
CONDIVIDI
Covid, vaccino Rna messaggero di Pfizer-BioNTech (foto di repertorio fb)

I nuovi contratti che l’Unione europea negozia con Pfizer-BioNTech per una fornitura fino a 1,8 miliardi di dosi (di cui 900 milioni opzionali) di vaccini anti Covid per il 2022-2023 avranno un “prezzo notevolmente più alto”.

Lo ha dichiarati oggi il premier bulgaro Boyko Borissov anticipando che il prezzo sarà di 19,5 euro a dose.

“Era a 12 euro, poi è aumentato a 15,5, ora per il 2022-2023 vengono firmati contratti a 19,5 euro” ha riferito Borissov, secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters.

Un funzionario dell’Ue coinvolto nei colloqui ha confermato all’agenzia Reuters il prezzo citato da Borissov, spiegando però che i negoziati non sono stati ancora conclusi.

“I prezzi stanno aumentando rapidamente – ha sottolineato Borissov – e l’aumento potrebbe costare approssimativamente almeno 18 miliardi di euro. Ciò significa che nei nuovi bilanci gli esperti finanziari dovrebbero stanziare per i vaccini budget maggiori, molto più alti di ora”.