Home Cronaca Cronaca Italia

Pasqua e Pasquetta: l’Italia in zona rossa dal 3 al 5 aprile

0
CONDIVIDI
Pasqua e Pasquetta l’Italia in zona rossa, dal 3 al 5 aprile

Dalla bozza del nuovo decreto legge sottoposto alle Regioni, dal 15 marzo al 2 aprile in arancione via libera alle visite nel Comune, ma una volta al giorno e 2 persone con minori. Vietato in zona rossa.

Dal 15 marzo al 2 aprile e il 6 aprile l’Italia sarà quasi tutta in arancione, mentre il 3, 4 e 5 sarà zona rossa nazionale ad esclusione delle regioni in zona bianca.

Nelle Regioni arancioni, si legge nella bozza del decreto, “è consentito, in ambito comunale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno”, ad esclusione dalle 22 alle 5, “nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi”.

Secondo quanto prevede la bozza di decreto legge lo spostamento non è consentito nelle zone rosse. Nei giorni di Pasqua e Pasquetta (3, 4 e 5 aprile), l’intero territorio nazionale “ad eccezione delle Regioni i cui territori si collocano in zona bianca, si applicano le misure stabilite” per la zona rossa.

Ecco la bozza del nuovo decreto legge anti-Covid di Draghi da scaricare QUI