Home Cronaca Cronaca Italia

Partito Nazionalsocialista Italiano, trovate armi in Francia. Pm: capo un imperiese

0
CONDIVIDI
Investigatori Polizia Digos (foto di repertorio)

Era nascosto in Francia il piccolo arsenale del gruppo di estrema destra che puntava a costituire il Partito Nazionalsocialista Italiano dei Lavoratori, secondo gli inquirenti facendo riferimento al Nationalsozialistiche Deutsche Arbeiter Partei (Nsdap).

I pm della Procura di Caltanissetta, in collaborazione con la polizia d’Oltralpe, hanno disposto una serie di perquisizioni.

Sono stati trovati otto fucili, 4 revolver, una carabina, una pistola semiautomatica e due valigette con munizioni di vario calibro.

Secondo quanto riferito, le armi poste sotto sequestro sarebbero state nella disponibilità dell’ex collaboratore di giustizia Pasquale Nucera, 64enne, ex legionario ed ex vice coordinatore di Forza Nuova per la provincia di Imperia, fermato nei giorni scorsi.

Per gli investigatori, Nucera sarebbe stato a capo dell’organizzazione, svolgendo anche il ruolo di reclutatore del gruppo e si proponeva come addestratore vantando la sua passata esperienza militare.

Il 64enne, in base a quanto emerso dalle indagini, assieme alla sua compagna avrebbe avuto la disponibilità di una serie di appartamenti e appezzamenti di terreno in Francia, in particolare a Saint Dalmaiz de Tende.

Gli investiugatori del servizio interno dell’Antiterrorismo e delle Digos di Enna e Genova, assieme ai poliziotti francesi, hanno svolto le perquisizioni che hanno consentito di sequestrare l’arsenale. Nel corso dei sopralluoghi, i poliziotti hanno anche trovato una foto di Nucera vestito da Templare.

Nel procedimento risultano indagate 19 persone, donne e uomini.