Home Sport Sport Genova

Pallanuoto, risultati e cronache del girone Nord di A2

0
CONDIVIDI

In acqua per la quattordicesima (terza di ritorno) di serie A2 maschile. Le prime quattro ai playoff, le ultime retrocedono. Seguono tabellini e commenti:

Girone Nord

RN ARENZANO-PROMOGEST 9-9
Arenzano Promogest

RN ARENZANO: Damonte, Masio, Messina 1, Siri 1, Calcagno, Colombo 1, Robello, Piccardo 2, Benedetti 1, Lottero 1, Grosso, Pesenti 2, Musiello. All. De Grado
PROMOGEST: Pellerano, Coluccia, Maresca 1, Calli, Curgiolu 1, Contini, Pagliara 2, Pintor, Panico 3, Lai, Licata 2, Deidda, Matta. All. Pettinau
Arbitri: Lombardo e Severo
Note: parziali 1-3, 3-0, 3-1, 2-5. Uscito per limite di falli Messina (RN Arenzano) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Arenzano 4/12, Promogest 3/10. Espulsi per gioco aggressivo Panico e Curgiolu (Promogest), Pesenti(RN Arenzano) nel quarto tempo.

Cronaca. Finisce in pareggio la sfida tra RN Arenzano e Promogest, che lascia inalterata la distanza tra le due squadre, rispettivamente al terzultimo e penultimo posto in classifica. La Promogest parte all’attacco nel primo tempo, che si chiude 3-1 grazie alla doppietta di Pagliara. Il secondo e il terzo parziale sono invece dominati dai padroni di casa, che blindano la porta di Damonte e mettono a segno sei gol, con la doppietta di Pesenti e le reti di Colombo, Messina, Siri e Lottero. L’ultima parte di gara vede il risveglio degli ospiti che, prima completano la rimonta con il tris di Panico, poi si portano in vantaggio con Maresca; ma i liguri non si arrendono e subito riportano in equilibrio il match. Negli ultimi istanti di gara i sigilli di Licata (Promogest) e Benedetti (RN Arenzano) non cambiano il risultato finale.

RN SORI-CS PLEBISCITO PD 4-5
sori plebiscito
RN SORI: Agostini, Elefante, Rezzano, Megna, Viacava 1, Stagno, Digiesi 1, Benvenuto, Penco, Imnaishvili 2, Froda’, D’urso, Federici. All. Cipollina.
CS PLEBISCITO PD: Destro, Segala, Tosato 1, Cecconi 1, Savio, Barbato 1, Callegari, Robusto 1, Tognon, Jovanovic, Rolla 1, Conte, Tomasella. All. Fasano.
Arbitri: Scappini e Scillato.
Note: parziali 1-3, 0-0, 2-0, 1-2. Espulso per gioco aggressivo Barbato (P) nel primo tempo. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: RN Sori 1/8; CS Plebiscito PD 1/4. Spettatori 100 circa.

Cronaca. Dopo ventinove minuti di sostanziale parità Cecconi, a 2’04” dalla sirena, firma la rete che assegna la vittoria alla Plebiscito Padova. Partita equilibrata quella giocata alla piscina comunale di Sori: dopo un momentaneo 1-1 segnato da Barbato e Imnaishvili, Tosato e Rolla portano gli ospiti sul doppio vantaggio. Dopo circa undici minuti (non ci sono marcature nel secondo tempo) Imnaishvili si porta a meno uno, e Viacava riapre la partita segnando il tre pari di fine terzo tempo. Al rientro si alternano le reti di Robusto e Digiesi (4-4), e Cecconi firma la rete della vittoria. La RN Sori rimane ferma nella metà inferiore della classifica con 15 punti.

CROCERA STADIUM-VELA NUOTO ANCONA 10-7
crocera 2
CROCERA STADIUM: Graffigna, Pedrini 2, Giordano, Chirico, Congiu 2 (1 rig.), Figini, Ferrari, Tamburini, L. Fulcheris 4 (1 rig.), Dellepiane, Bavassano, Manzone 1, A. Fulcheris 1. All. Campanini
VELA NUOTO ANCONA: Bartolucci, Donati, Casieri, Pugnaloni, Pantaloni, Baldinelli, Cesini, Simo 1, Dipalma, Barillari 1, Bartolucci 3, Sabatini 1, Pieroni 1, Alessandrelli. All. Pace
Arbitri: Rovandi e Boccia
Note: parziali 1-3, 3-2, 3-0, 3-2. Espulso Sabatini (A) e il tecnico della Crocera Stadium (Campanini) per proteste nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Dellepiane (C) e Pantaloni (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera Stadium 1/10 + 2 rig., Vela Nuoto Ancona 2/11. Spettatori 100 circa.

Cronaca. Vittoria che permette alla Crocera Stadium di consolidare il terzo posto in calssifica, mentre la Vela Nuoto Ancona rimane bloccata in quart’ultima posizione. Partono forte gli ospiti che dopo pochi minuti sono avanti 3-1 sui padroni di casa. Simo accorcia, ma Luca Fulcheris (tripletta) allunga ulteriormente. Con tanta fatica la formazione di coach Campanini non si scompone continuando a rimanere in partita, a metà gara è sotto di una lunghezza (5-4). Pedrini, Congiu e Luca Fulcheris piazzano un break di 3-0 che consente di andare sul +2 (7-5). Bartolucci replica all’inizio della quarta frazione ma Pedrini e Congiu si mettono di nuovo in evidenza siglando le reti del 9-6. Ancora Bartolucci prova a guidare gli i suoi, ma Luca Fulcheris a novanta secondi dalla sirena congela il risultato sul 10-7 finale.

CHIAVARI NUOTO-LAVAGNA 90 DIMEGLIO 4-8
chiavari lavagna
CHIAVARI NUOTO: Cavo, Vaccarezza, Lanzi, Prian, Oliva, Barrile 1, Tabbiani, Pagliuchi, Raineri, Croce 1, Cambiaso 1, Ottazzi 1, Grassi Lucetti. All. Burlando.
LAVAGNA 90 DIMEGLIO: Gabutti, Bassani 2, Luce, Pedroni M., Pedroni L., Loomis 2, Magistrini, Solari, Cotella F., Cotella G. 1, Menicocci 1, Parisi 1, Casazza 1. All. Martini.
Arbitri: Valdettaro e Bensaia.
Note: parziali 1-1, 1-2, 0-2, 2-3. Uscito per limite di falli Oliva (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Chiavari Nuoto 1/8; Lavagna 90 Dimeglio 2/10. Spettatori 200 circa.

Cronaca. La Lavagna 90 Dimeglio supera la Chiavari Nuoto 8-4 confermandosi al quarto posto in classifica con 29 punti. Ottazzi apre le marcature per i padroni di casa, le tre reti in sequenza di Cotella, Loomis e Casazza ribaltano il risultato segnando, a metà secondo periodo, il 3-1 per gli ospiti. Cambiaso accorcia portansodi sul -1, ma al rientro Menicocci e Loomis ribadiscono il vantaggio: 5-2 per la squadra di coach Martini. Brivido per il Lavagna in ultima frazione che vede gli avversari avvicinarsi nuovamente con le reti di Barrile e Croce, ma la doppietta di Bassani e la rete di Parisi mettono al sicuro il risultato.

GENOVA QUINTO B&B ASSICURAZIONI-PRESIDENT BOLOGNA 13-6
quinto 3
GENOVA QUINTO B&B ASSICURAZIONI: Pellegrini, Percoco, Villa, Mugnaini, Brambilla Di Civesio, Bianchi 3, Gavazzi, Palmieri 1, Boero 2, Bittarello 3, Gitto 1, Amelio 2, Gilardo 1. All. Luccianti
PRESIDENT BOLOGNA: Mugelli, Martelli, Gadignani, Baldinelli 2 (1 rig.), Moscardino, Dello Margio, Racalbuto, Belfiori 1, Pasotti, Pozzi, Cocchi, Tonkovic 2, Marciano 1. All. Neri
Arbitri: Colombo e Polimeni
Note: parziali 5-1, 2-1, 4-2, 2-2. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Genova Quinto B&B Ass. 2/10, President Bologna 0/10 + un rig. Spettatori 150 circa

Cronaca. Nello scontro al vertice la Genova Quinto ha la meglio sulla President Bologna. Con il risultato mai in discussione, la capolista centra la quattordicesima vittoria consecutiva. Dopo lo svantaggio iniziale, Belfiori per Bologna firma la prima rete del match, la formazione di coach Luccianti piazza un break di 7-0. Gli ospiti interrompono la striscia positiva degli avversari con due marcature di Tonkovic a metà gara che valgono il -4 (7-3). I padroni di casa rimettono il piede sull’acceleratore portandosi sul 12-4 in avvio dell’ultimo periodo. Baldinelli e Marciano stentano una rimonta, ma Gilardo spegne le velleità degli avversari segnando il 13-6 finale.

SPAZIO RN CAMOGLI 1914-COMO NUOTO 9-3

IMG 20180324 WA0020

Spazio RN Camogli 1914: Gardella, Beggiato 1, Iaci, Antonucci 1, Molfino 1, Spigno, Guenna 1, Solari 1, Cocchiere 2, Gatti 1, Molinelli 1, Bisso, Barattini. All. Magalotti
Como Nuoto: Garancini, Foti 1, Pagani 1, Susak, Busilacchi, Cantaluppi, Lava, De Simone, Beretta, Pellegatta 1 (1 rig.), Cassano, Fusi, Ferrero. All. Venturelli
Arbitri: Camoglio e Cataldi
Note: parziali 2-1, 3-1, 1-0, 3-1. Spettatori 200 circa. Antonucci (C) fuori per tre falli nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Camogli 5/10, Como 0/11 +1 rigore.

Cronaca. Un Camogli formato playoff batte la Como Nuoto ed incalza ad un punto il Lavagna 90, per l’ultimo posto che porta ai playoff promozione. Gli ospiti pareggiano con Pagani nel primo tempo (1-1) e poi escono dal match grazie ad un break di sei reti dei liguri (doppietta di Cocchiere) che, tranne il rigore di Pellegatta, dominano la scena fino al +6 finale che non ammette repliche. Otto giocatori a referto per coach Magalotti che tirano anche col 50 percento in extraman e si prendono la scena. Per il Como da rivedere l’attacco che non segna in superiorità se non su rigore.