Home Sport

Pallanuoto femminile, la Locatelli Genova vince ad Imperia

0
CONDIVIDI
Locatelli Genova

La Locatelli Genova vince ad Imperia conquistando i primi tre punti del campionato di A2 con pieno merito, che va probabilmente oltre il solo gol di scarto fra le due squadre, mettendo nei giusti binari la gara dai primi minuti di gioco, e poi riuscendo, a differenza della gara dello scorso anno,a ribattere colpo su colpo alla rimonta rivierasca arrivata a concretizzarsi solo nel terzo tempo.
Le ragazze di Carbone inaugurano nel migliore dei modi il nuovo splendido costume “scudettato” disegnato da Vittoria Ravenna ed iniziano annullando una inferiorità numerica e conquistando un penalty trasformato da Eleonora Bianco, che raddoppia sfruttando una superiorità numerica per espulsione di Comba. L’Imperia in questa fase non riesce a sfruttare tre superiorità numeriche e solo un tiro stupendo a fil di sirena di Sattin riesce a muovere lo score. La ripresa si apre all’insegna di Asia Avenoso che sventa il rigore del possibile pari con una prodigiosa parata con una dedica salita in cielo, A questo punto sale in cattedra Arianna Banchi che con la sua velocità sorprende la difesa imperiese e realizza l’ 1-3. Iazzetta ancora da fuori sorprende Asia Avenoso stranamente fuori posizione, ma dal 2-3 è solo Locatelli con Bianco in controfuga e Ravenna che realizza a metà ripresa il 2-5 su un rigore causato da Comba. Il terzo tempo vede la rimonta imperiese con reti di Mirabella e doppietta di Sara Amoretti. Rossi riporta in vantaggio la squadra genovese dopo time out ad uomo in più, Sara Amoretti pareggia nuovamente e altrettanto fa Iazzetta che riacciuffa la Locatelli passata nuovamente in vantaggio con un rigore realizzato da Bianco.
Le genovesi superano il loro piccolo esame di maturità, realizzando quattro reti (Ravenna e Bianco su rigore, Nucifora ed ancora Ravenna, su rigore), intervallate dall’ 8-10 siglato da Accordino.
Una gestione folle da parte delle lontre degli ultimi 100 secondi di gioco riporta sotto le imperiesi (Iazzetta e Accordino), ma la Locatelli controlla e chiude sul 10-11 con palla in mano.
Commento della Locatelli Genova, Stefano Carbone: “Anzitutto saluto con grande gioia i tre punti, gioia che attenua appena il devastante dolore per la perdita di Mimmo Avenoso, padre di Asia, il nostro portiere e grandissimo amico per la nostra società, al quale la squadra ha voluto dedicare questa vittoria. A fine match la prima considerazione è tecnica, e pur non avendo disputato una gara che mi abbia lontanamente soddisfatto, devo dare atto alle ragazze di avere dato segnali molto positivi sul piano della personalità. Questa partita lo scorso anno probabilmente l’avremmo perduta, ne sono convinto. La seconda considerazione riguarda purtroppo scene già viste. E’ la seconda volta in due anni che nostre giocatrici devono affrontare un post partita in ospedale e sempre a causa della stessa giocatrice.
Perché l’intenzione di fare male va sanzionata esattamente come l’azione.

IMPERIA-LOCATELLI GENOVA 10-11

(1-2, 1-3, 5-2, 3-4)

IMPERIA – Sowe cap., A.Amoretti, Martini , S.Amoretti 3, Mirabella 1, Iazzetta 2, Comba 1, Ferraris, Accordino 2, Cappello, Sattin 1. All.: Gerbò

LOCATELLI GENOVA – Avenoso (cap.), Bianco 5, Donato, Frisina , Ravenna 3, Padula, Rossi 1, Nucifora 1, Canepa, Magaglio, Pizzimbone, Polidori, Banchi 1. All.: Carbone
Arbitro: Rondoni

Uscite per limite di falli Polidori (L) nel terzo tempo e A.Amoretti (I) nel quarto; per frattura del metacarpo Clelia Donato (L) nel terzo tempo
Sup.Num.:
Imperia 2/9 più un rigore non realizzato;
Locatelli Genova 2/7 + 6 rigori realizzati


Sito: www.locatellipallanuoto.it