Home Sport Sport Savona

Pallanuoto, bene ieri il Savone nelle Coppe Europee

0
CONDIVIDI
Pallanuoto

Seconda giornata della seconda fase della Champions League. Strappa il pass, con un turno d’anticipo, per il terzo turno l’AN Brescia che, dopo aver superato al debutto 16-5 lo Strasbourg, domina 12-3 i turchi dell’Enka, con una tripletta di Figlioli. Un gol di Luongo a un secondo dalla sirena consente alla Banco Bpm Sport Management di pareggiare 13-13 contro gli spagnoli della Terrassa. Ai mastini basta un pari contro i tedeschi del Potsdamo per strappare il pass per il round successivo.

Ecco i quattro gironi (passano le prime due di ogni girone):

Girone C di Herceg Novi: Jadran Herceg Novi (Mne), Vouliagmeni (Gre), Sintez Kazan (Rus), Corona Brasov (Rou).
Girone D di Sabadell: Sabadell (Esp), Potsdam (Ger), Sport Management (Ita), Terrassa (Esp).
Girone E di Oradea: Brescia (Ita), Oradea (Rou), Strasburgo (Fra), Enka (Tur).
Girone F di Aix le Bain: Jadran Spalato (Cro), Ferencvaros (Hun), Pays d’Aix (Fra), Alphen (Ned).

1^ giornata – venerdì 28 settembre
Girone D
Sabadell-Sport Management 4-12
Potsdam-Terrassa 6-16
Girone E
Oradea-Enka 7-7
Strasbourg-AN Brescia 5-16

2^ giornata – sabato 29 settembre
Girone D
Sabadell-Potsdam 18-8
Sport Management-Terrassa 13-13
Girone E
AN Brescia-Enka 12-3
Oradea-Strasbourg

3^ giornata – domenica 30 settembre
Girone D
Sabadell-Terrassa
Sport Management-Potsdam
Girone E
Oradea-Brescia
Enka-Strasbourg

Vai al programma completo

REGOLAMENTO CHAMPIONS LEAGUE. In due concentramenti – uno da sei e uno da cinque squadre – dal 13 al 16 settembre, si disputeranno le partite del primo turno di qualificazione. Sedi già designate dalla Ligue Europeenne de Natation con l’obiettivo di promuovere ulteriormente la pallanuoto: Strasburgo (Francia) e Brasov (Romania). Le migliori quattro di ogni gruppo passano alla seconda fase di qualificazione (28-30 settembre) che si uniscono alle otto già qualificate, tra cui AN Brescia e i campioni d’Ungheria del Ferencvaros, per formare quattro gironi da altrettante squadre. Le prime due classificate di ciascun girone accedono al terzo round (6-10 ottobre) articolato in scontri di andata e ritorno; le quattro vincenti si vanno ad unire alle dodici squadre in possesso della wild card – tra queste ci sono la Pro Recco e le novità Mladost e Stella Rossa che hanno preso il posto degli olandesi dell’AZC Alphen e del Partizan che ha rinunciato per prendere parte all’Euro Cup – per disputare i gironi preliminari composti da otto società ciascuno (14 giornate tra andata e ritorno dal 17 ottobre al 15 maggio): le prime quattro di ogni raggruppamento staccano il pass per la final eight in programma ad Hannover in Germania, in casa della Waspo, dal 6 all’8 giugno.

Seconda gironata del primo turno di Euro Cup con il primo turno.  Battuta d’arresto, nel girone D, per la CC Ortigia che, dopo aver battuto al debutto 11-5 gli ellenici del Nais, vengono sconfitti 9-5 dai montenegrini del Primorac Kotor. Qualificazione in bilico per i siciliani che si giocano il passaggio del turno domenica contro i padroni di casa dell’Ydraikos. Riscatto per la RN Savona, inserita nel gruppo B, che cancella lo zero in classifica superando 10-6 i tedeschi dello SG Berlin.
1^ giornata – venerdì 28 settembre
Girone B
Marseille-SG Berlin 15-0
RN Savona-Mornar Split 5-6
Girone D
Nais-CC Ortigia 5-11
Ydraikos-Primorac Kotor 8-9

2^ giornata – sabato 29 settembre
Girone B
Mornar Split-Marseille 8-10
RN Savona-SG Berlin 10-6
Girone D
Ydraikos-VK Nais 8-4
Primorac Kotor-CC Ortigia 9-5

3^ giornata – domenica 30 settembre
Girone B
SG Berlin-Mornar Split
RN Savona-Marseille
Girone D
Primorac Kotor-VK Nais
Ydraikos-CC Ortigia

REGOLAMENTO EURO CUP. Sono 15, invece, le squadre al via al 1° turno di Euro Cup, suddivise in 4 gironi. Le prime due di ogni gruppo accedono al 2° turno, dove si formeranno due gironi da 4 squadre: le prime due classificate si qualificano per i quarti di finale, dove incrociano le 4 formazioni eliminate dal terzo turno di Champions League in un doppio confronto con gare di andata e ritorno. Stessa formula per la semifinale e la finalissima.