Home Sport Sport Genova

Pallanuoto, A2 M Nord: i risultati nel fine settimana

0
CONDIVIDI

Undicesima giornata del 25esimo campionato di serie A2 maschile. Seguono tabellini e commenti degli incontri del girone nord.

A2 maschile

11^ giornata – sabato 23 febbraio

Girone Nord

NC Civitavecchia-President Bologna 7-8

NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Minisini, Ballarini, Checchini 3 (1 rig.), Echeniqhe, Carlucci, Pagliarini 1, Romiti 1, Simeoni 2, Moretti, Greco, Mancini. All. M. Pagliarini.
PRESIDENT BOLOGNA: Aleksic 1, Gadignani, Bruzzone, Baldinelli, Moscardino 1, Dello Margio 2, Marciano 1, Belfiori 1, Pasotti, Pozzi 1, Cocchi 1, Baldovini, Morsiani. All. Risso.
Arbitri: L. Bianco e Balzan
Note: parziali 4-1, 2-3, 1-0, 0-4. Superiorità numeriche: Civitavecchia 3/6 + un rigore e Bologna 6/9. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Rimonta della President Bologna che vince 8-7 grazie a un gol del portiere Aleksic a un secondo dalla fine. Tanti rimpianti per i laziali avanti 7-4 fino al terzo tempo. Nel quarto periodo piazzano un micidiale 4-0 di break fino all’8-7 dell’estremo difensore felsineo.

Brescia Waterpolo-Vela Nuoto Ancona 3-5

BRESCIA WATERPOLO: Massenza, Laurini, Zugni, Legrenzi, Garozzo, Balzarini, Tortelli 1, Tononi, Pietta 1, Zanetti, Gianazza, Sordillo, Laisi 1. All. Sussarello
VELA NUOTO ANCONA: Bartolucci, Lisica 1, Pugnaloni, Pantaloni, Baldinelli, Pieroni 3, Alessandrelli, Di Palma, Breccia, Bartolucci 1, Sabatini, Cesini, Cardoni. All. Pace
Arbitri: Iacovelli e Sponza
Note: parziali 2-2, 0-1, 1-1, 0-1. Superiorità numeriche: Brescia Waterpolo 0/7 e Vela Ancona 0/8. Usciti per limite di falli Cardoni (A) e Zanetti (B) nel terzo tempo.
Cronaca. La Vela Nuoto Ancona passa 5-3 in casa della Brescia Waterpolo. Partono meglio i lombardi sul 2-0 dopo un minuto. In seguito quattro gol in sequenza dei marchegiani per il 4-2 in apertura di terza frazione. Pietta accorcia per i  padroni di casa ma Pieroni, autore di una tripletta, firma il 5-3 conclusivo dopo quattro minuti dell’ultimo periodo.

Lavagna 90 Dimeglio-Sportiva Sturla 10-6

LAVAGNA 90: Agostini, Villa, Luce 1, Pedroni 1, Pedroni, Cimarosti 2, Bianchetti, Capelli, F. Cotella 2,  G. Cotella 2, Menicocci, Magistrini 1, Casazza 1. All. Martini
SPORTIVA STURLA: Ghiara, Baldineti 1, R. Giusti, Bozzo, S. Giusti 1, Bosso 2, Cappelli 1, Rivarola 1, Froda’, Bonati, Parodi, Dainese, Dufour. All. Ivaldi
Arbitri: Boccia e Nicolai
Note: parziali 1-2, 3-2, 3-1, 3-1. Spettatori 300 circa. Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Lavagna 4/6 più un rigore sbagliato da Cimarosti, Sturla 1/7.
Crocera Stadium-Plebiscito Padova
Reale Mutua Torino 81 Iren-Como Nuoto
Cronaca. La Lavagna fa suo il derby e sconfigge 10-6 la Sportiva Sturla. Ospiti avanti 4-3 nel secondo tempo. Poi il 4-0 di break dei padroni di casa per il determinante 7-4 dopo ventidue minuti di gioco. La rete del definitivo 10-6 è di Giorgio Cotella.

Crocera Stadium-C.S. Plebiscito PD 8-7

CROCERA STADIUM: Graffigna, Pedrini 1, Giordano, Chirico, Congiu, Figini, Ferrari 1, Tamburini 3, Fulcheris, Dellepiane, Bavassano, Manzone 1, Fulcheris 2. All. Campanini.
C.S. PLEBISCITO PD: Destro, Segala, Tosato 1, Chiodo, Savio 2 (1 rig.), Barbato 1, Gottardo, Robusto, Zanovello, Calabresi, Rolla 2, Leonardi, Tomasella 1. All. Pace.
Arbitri: Bonavita e Ricciotti.
Note: parziali 1-2, 1-1, 3-1, 3-3. Espulsi per gioco scorretto Barbato (P) nel terzo tempo, e per proteste Zanovello (P) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Andrea Fulcheris (C), Gottardo (P) e Tommasella (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera Stadium 3/10; CS Plebiscito PD 2/11 + un rigore. Spettatori 100 circa.
Commento.Crocera Stadium supera di misura la CS Plebiscito PD e si allontana momentaneamente dal gruppo di coda. Grandi rimpianti per gli ospiti che avanti 3-1 a inizio secondo tempo vedono ribaltarsi il risultato con un break di quattro reti (Pedrini, Tamburini, Andrea Fulcheris, e Ferrari) per il 5-3 di metà terzo quarto. Nell’ultima frazione le formazioni si alternano alla rete fino al 8-7 conclusivo.

Reale Mutua Torino 81 Iren-Como Nuoto 8-7

REALE MUTUA TORINO 81 IREN: Aldi, Seinera 1, Cialdella, Azzi 2, Maffe’ 1, Oggero, Brancatello 1, Vuksanovic 1, Capobianco, Loiacono 2, Audiberti, Gattarossa, Costantini. All. Aversa.
COMO NUOTO: Viola, Foti 1, Pagani, Lepore, Busilacchi 3, Toth, Beretta, Gennari, Lava, Pellegatta 1, Cassano, Fusi 2, Ferrero. All. Venturelli.
Arbitri: Alfi e Ferrari.
Note: parziali 2-4, 2-2, 4-0, 0-1. Spettatori: 300. Uscito per limite di falli: Maffè nel quarto tempo. Superiorità numeriche: T 5/11, C 5/10.
Cronaca. Vittoria di misura per la Reale Mutua Torino contro la Como Nuoto. Nel primo tempo gli ospiti cercano subito la fuga, affidandosi alla doppietta di Fusi e alle reti di Pellagatta e Busilacchi, per il4-2 parziale. Secondo tempo chiuso in pareggio, poi i padroni di casa ingranano la marcia giusta e al cambio campo infiggono un sonoro 4-0 di mini breack agli avversari, firmato Vuksanovic, Loiacono (doppietta) e Azzi. A decidere l’incontro è la rete di Foti dopo due minuti dall’avvio del quarto tempo, per l’8-7 finale.

RN Camogli-RN Sori 8-5

SPAZIO R.N. CAMOGLI: Gardella, Beggiato 1 (1 rig.), Iaci 2 (1 rig.), Licata 1, Pellerano, Cambiaso, Bisso, Barabino 2, Cocchiere 1, Gatti, Molinelli 1, Mantero, Caliogna. All. Temellini.
R.N. SORI: Benvenuto, Elefante 1, Megna, Elphick, Viacava, Stagno, Digiesi, Benvenuto 1, Penco, Morotti, Percoco 1, Pensenti 2, Costa. All. Cipollina.
Arbitri: Scappini e Scillato.
Note: parziali 1-0, 0-1, 3-2, 4-2. Usciti per limite di falli: Megna, Digiesi, Percoco e Elefante (S) nel quarto tempo Superiorità numeriche: C 2/13 + 2 rigori, S 3/10. Spettatori: 200. Espulsi nel quarto tempo Elphick (S) e Caliogna per reciproche scorrettezze. Espulso il tecnico Cipollina (S) nel quarto tempo.
Cronaca. Alla piscina Baldini la RN Camogli batte 8-5 la RN Sori. Dopo la prima metà di gara priva di emozioni e chiusa sull’1-1, da cambio campo la partita si accende sia sul piano agonistico che fisico. 3-2 di mini break nel terzo parziale, e nel quarto tempo sono quattro i giocatori ospiti ad uscire per limite di falli, e due le espulsioni per scorrettezze, una per squadra. Alla fine a spuntarla è Camogli, che approfitta dei due rigori concessi nei minuti finali per aumentare il proprio vantaggio.