Home Cronaca Cronaca Italia

Ore 18, in Italia 602 morti: incremento in rialzo (21.067). Nuovi casi 675: dimezzato (162.488)

0
CONDIVIDI
Capo Protezione civile Angelo Borrelli (foto d'archivio)

Sono 21.067 i morti con coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 602. Lunedì l’incremento era stato di 566.

Sono 104.291 i positivi accertati finora e malati di coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 675. Lunedì l’incremento era stato di 1.363 (si tratta dell’incremento più contenuto da oltre un mese: il 6 marzo i nuovi malati conteggiati furono infatti 620).

Sono 37.130 i positivi accertati finora e guariti dopo avere contratto il coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 1.695. Lunedì l’incremento era stato di 1.224.

Il numero dei contagiati totali dal coronavirus (compresi morti, malati e guariti) ha quindi toccato quota 162.488, con un incremento rispetto a ieri di 2.972.

Ore 18, in Italia 566 morti: incremento in rialzo (20.465). Nuovi casi 1363: in calo (159.516)

Sono i dati sull’emergenza coronavirus forniti intorno alle 18 di oggi dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

Pertanto, sembra che la diffusione del Covid-19 in Italia rallenti, ma purtroppo non in Lombardia.

Dai dati della Protezione civile è infatti emerso che sono 32.363 i positivi e malati in Lombardia (428 in più rispetto a ieri), 13.778 in Emilia-Romagna (-40), 13.055 in Piemonte (+290), 10.736 in Veneto (-30), 6.352 in Toscana (+95), 3.466 in Liguria (+101), 3.095 nelle Marche (+15), 4.022 nel Lazio (+102), 3.094 in Campania (+32), 2.082 a Trento (+2), 2.552 in Puglia (+40), 899 in Friuli Venezia Giulia (-408), 2.071 in Sicilia (+21), 1.800 in Abruzzo (+22), 1.564 nella provincia di Bolzano (+27), 622 in Umbria (-3), 900 in Sardegna (-14), 816 in Calabria (+25), 559 in Valle d’Aosta (-23), 265 in Basilicata (-5), 200 in Molise (-2). Quanto alle vittime, se ne registrano 11.142 in Lombardia (+241), 2.705 in Emilia-Romagna (+90), 1.927 in Piemonte (+101), 906 in Veneto (+24), 538 in Toscana (+20), 793 in Liguria (+33), 728 nelle Marche (+15), 300 nel Lazio (+16), 260 in Campania (+12), 310 nella provincia di Trento (+10), 278 in Puglia (+11), 206 in Friuli Venezia Giulia (+4), 175 in Sicilia (+4), 232 in Abruzzo (+8), 214 nella provincia di Bolzano (+2), 53 in Umbria (+1), 89 in Sardegna (+5), 68 in Calabria (+1), 118 in Valle d’Aosta (+3), 19 in Basilicata (+1), 15 in Molise (+0).

I tamponi complessivi sono 1.073.689, oltre 26mila più di ieri. Degli oltre un milione di tamponi circa 525mila sono stati effettuati in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.