Home Cronaca Cronaca Genova

Nigeriano pusher arrestato grazie alla nuovissima app YouPol

0
CONDIVIDI
Spaccio di droga (foto di repertorio)

A pochi giorni dalla presentazione del nuovo applicativo YouPol che consente di segnalare episodi di bullismo e spaccio, la polizia genovese ha effettuato ieri il primo arresto di un pusher.

La segnalazione riferiva di una fiorente attività di spaccio in piazza Don Gallo, nel centro storico cittadino, ad opera di cittadini stranieri.

Ieri pomeriggio, i poliziotti delle volanti hanno effettuato un controllo appiedato e, giunti nei pressi della piazza, si sono posizionati in un punto favorevole per osservare quel che accadeva.

Hanno così potuto notare un giovane che, guardandosi ripetutamente attorno con fare circospetto, si è avvicinato ad una delle fioriere e vi ha occultato un involucro.

Più tardi è sopraggiunto un ragazzo che, dopo una veloce trattativa, ha consegnato una banconota, ricevendo in cambio un piccolo involto, preso da quello più grande nascosto nella fioriera.

L’acquirente, un 18enne originario dell’Albania, è stato fermato in Via Gramsci con 3 grammi e mezzo di cannabis appena comprata. Nei suoi confronti è scattata la sanzione amministrativa quale assuntore di stupefacenti.

A quel punto i poliziotti hanno fermato il pusher, trovandolo in possesso di 50 euro.

Nell’imbosco hanno rinvenuto e sequestrato ulteriori 23 grammi circa di cannabis.

L’arrestato, un 22enne nigeriano in regola con la normativa sull’immigrazione, con un precedente per spaccio di stupefacenti, sarà processato questa mattina con rito per direttissima.