Home Cronaca Cronaca La Spezia

Movida, controlli della Polizia nel weekend alla Spezia

0
CONDIVIDI
Controlli della Polizia alla Spezia (immagine di repertorio)

Controllati 22 esercizi commerciali, solo uno ha chiuso fuori dall’orario

Sono stati avviati i controlli della Squadra Amministrativa della Questura in vari pubblici esercizi della Spezia, tra i quali 5 sale scommesse presenti in città, più precisamente in Corso Cavour, in via Fossamastra, presso il centro commerciale “Il Faro” ed in Via Lunigiana, non riscontrando alcuna criticità stante l’esigua presenza di avventori e comunque, rilevando l’assoluto rispetto nel mantenere la distanza interpersonale e nell’indossare correttamente i dispositivi di protezione dpi.

Analoghi controlli amministrativi reiterati nella sera e notte appena decorsa sono stati estesi anche a numerosi circoli privati ed al bingo.

Nel pomeriggio è stato disposto un servizio straordinario di controllo del territorio, con l’ausilio di tre pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Liguria.

Gli equipaggi hanno battuto il centro cittadino e segnatamente Via Prione, Corso Cavour e Piazza Garibaldi nonché la zona del mercato settimanale ed i giardini pubblici.

Proprio in via Mazzini si è reso necessario l’intervento per sensibilizzare all’uso della mascherina di tre soggetti che stavano discutendo nei pressi di una panchina.

Nelle 24 ore, la Polizia di Stato ha identificato complessivamente 232 persone, controllato 74 veicoli, denunciato 6 persone ed elevato 22 contravvenzioni al Codice della Strada.

Nella decorsa serata è stato effettuato, su ordinanza del Questore, un servizio straordinario di controllo del territorio volto al contrasto ed alla prevenzione dei reati contro il patrimonio e del degrado urbano, nel centro cittadino della Spezia, finalizzato al controllo dei tradizionali punti di ritrovo della “movida”, nonché alla verifica del rispetto delle disposizioni contenute nel Dpcm del 13 ottobre 2020 e della vigente ordinanza del Sindaco della Spezia relativa all’ambito territoriale delimitato da via A. Ferrari, via Fiume, via XX Settembre, galleria Spallanzani, via Crispi, viale Italia, passeggiata Morin e viale Amendola.

L’attività operativa, coordinata dalla Questura, si è avvalsa di personale dipendente della Questura, equipaggi della Squadra Volante, militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e pattuglie della Polizia Municipale.

Focus di tutti sul rispetto della normativa anticontagio vigente, dalle regole anti assembramento in luoghi pubblici o aperti al pubblico, al distanziamento di sicurezza interpersonale, nonché all’uso della mascherina.

In Piazzetta del Bastione e vie adiacenti, aree frequentate da molti giovani per la presenza di numerosi bar e ristoranti, che hanno chiuso regolarmente alle 24, sono state controllate nell’ambito della serata, 83 persone.

Pur riscontrando un sostanziale rispetto delle regole, è stato sanzionato per 400€ un ventiquattrenne di fuori regione per violazione del divieto di consumo di alimenti e bevande in strada dopo le ore 21.00, dopo essere stato reiteratamente ma inutilmente invitato dagli agenti a sedersi presso i tavoli del locale ove aveva acquistato la consumazione.

Sono stati controllati 22 esercizi commerciali, riscontrando la regolare chiusura per la totalità degli stessi, salvo un esercizio di vicinato, controllato alle ore 22.20 in piazza Cesare Battisti, che è risultato inottemperante all’ordinanza comunale che impone la chiusura alle ore 21.00 ed è stato sanzionato.