Home Politica Politica Genova

Modello Genova, Toti: senza Rixi e Salvini sarebbe rimasto tutto sulla carta

0
CONDIVIDI
Ponte di Genova

“Oggi la prima auto ha percorso il Ponte di Genova con a bordo Pietro Salini, l’amministratore di Webuild, uno dei colossi che ha realizzato il nuovo viadotto, ormai quasi concluso. Siamo venuti a visitarlo con il senatore Matteo Salvini e abbiamo ricordato il contributo fondamentale che ci diede da vice premier insieme all’amico Edoardo Rixi, che allora era viceministro alle Infrastrutture. Senza di loro il ‘Decreto Genova’ non sarebbe stato lo stesso e il modello Genova sarebbe rimasto solo sulla carta”.

Lo ha dichiarato oggi su fb il governatore ligure Giovanni Toti.

“Oggi invece – ha aggiunto Toti – la nostra città ha un nuovo ponte costruito in tempi record, un simbolo dell’Italia in cui le cose si realizzano, se lo si vuole davvero.

Un modello che non può restare chiuso a Genova e in Liguria, ostaggio di cantieri e inchiodata nel traffico, ma deve essere applicato a tutte le opere ancora ferme nel nostro Paese.

Solo così si riparte”.