Home Consumatori Consumatori Italia

Il CBD è il nuovo trend di bellezza?

0
CONDIVIDI
Il CBD è il nuovo trend di bellezza?

La cannabis è la nuova alleata della pelle, grazie alle sue proprietà antiossidanti e lenitive

Di recente sono molti a parlarne e sono anche molte le testate giornalistiche che se ne occupano: la canapa è la nuova frontiera della bellezza. L’olio di CBD, estratto dalla pianta e dai fiori della pianta di canapa nella sua varietà denominata Cannabis Sativa, è uno degli ingrediente di salute e bellezza più gettonati del momento sul mercato europeo.

Andando a vedere cosa accade oltreoceano, ed in particolare sulla Costa Ovest degli Stati Uniti, il CBD contenuto nella canapa non è proprio ciò che si può dire una novità; già da qualche anno, infatti, gode di una certa popolarità grazie a dichiarazioni di celebrities come Jennifer Aniston, Emma Roberts e Cara Delevingne, che hanno decantato i benefici tratti da questo olio naturale.

Questo composto, noto come CBD, deriva dalla pianta di Cannabis usata per scopi terapeutici e ricreativi. È stato dimostrato scientificamente che il CBD aiuta a proteggere il corpo dallo stress ossidativo, il tanto odiato processo biochimico che porta alla liberazione dei vituperati radicali liberi che tanto aiutano l’invecchiamento cellulare e quindi anche della nostra pelle. Analogamente è stato acclarato il potere antinfiammatorio, oltre alla capacità di aiutare ad alleviare lo stress, l’ansia e il dolore; sono proprio questi i benefici che oggi si vanno ad intercettare persino con l’uso di cosmetici con CBD, insieme alle proprietà sebo-regolatrici che contribuiscono a diminuire l’insorgenza di patologie cutanee come eczema e acne.

L’impatto dermocosmetico, come si era accennato, è particolarmente interessante per la funzione anti-age e rilassante dell’organo più esteso del corpo umano per via delle tossine che tendono ad accumularsi sulla superficie della pelle, specialmente a causa di fattori esterni come l’aria urbana o i raggi UV. Secondo il famoso magazine del beauty e lusso, Allure Usa, i flaconcini di olio di CBD sono diventati i nuovi flaconi di Chanel n. 5: iconici e desiderabili, un must per chi vuole sempre restare al passo con i nuovi trend.

Da unguenti topici e tinture orali a cioccolatini e gomme, il CBD – un componente non psicoattivo della Cannabis sativa – ora vieni usato addirittura per la produzione di abiti infusi con CBD. Acabada Activewear ha lanciato il primo marchio di abbigliamento da allenamento che contiene CBD, che presumibilmente aiuta a “combattere il dolore e promuovere la guarigione prima ancora che inizi l’attività”. Le goccioline di CBD (che sono avvolte in un rivestimento polimerico per proteggerlo dall’evaporazione) sono incorporate nel tessuto e quindi rilasciate sulla pelle con attrito e movimento. Secondo l’azienda gli effetti del CBD durano fino a 40 cicli di lavaggio.

I consumatori dei cosmetici attuali sono sempre più esigenti e attenti agli ingredienti, ma anche altre componenti che li portano a preferire ogni giorno di più i prodotti di origine naturale. In buona parte anche dovuto alle cattive sorprese, come la presenza di amianto nei cosmetici statunitensi con immenso stupore e rabbia dei clienti finali.