Home Consumatori Consumatori La Spezia

I cuochi di Coldiretti a supporto dei meno abbienti

0
CONDIVIDI
I cuochi di Coldiretti a supporto dei meno abbienti

Agriturismi della provincia spezzina impegnati in queste ore nella preparazione e distribuzione di pasti a km0 per i più bisognosi

Lasagne con il cavolo, polenta e fagioli, torta di riso salata, pasta al forno e molto altro ancora: ecco alcuni esempi dei ricchi menu, sostanziosi ma soprattutto 100% Made in Italy, che stanno prendendo forma grazie alla maestria degli imprenditori agrituristici spezzini e dei cuochi contadini di Campagna Amica – Terranostra, e che saranno distribuiti, questa sera, ad oltre un centinaio di bisognosi, che si rivolgeranno alla mensa di Missione 2000 della Spezia. Coldiretti stima che i soggetti in condizioni di povertà “assoluta” in provincia, sono circa 10mila, situazione acuita dal prolungarsi dell’emergenza sanitaria in corso.

“Vogliamo esprimere tutta la nostra vicinanza alle persone che purtroppo, anche a causa della pandemia, non possono permettersi un pasto caldo. – affermano il Presidente di Coldiretti La Spezia Sara Baccelli e il Direttore Provinciale Francesco Goffredo – Ogni piatto è stato interamente preparato con prodotti del territorio e 100% Made in Italy, sulla scia dei pacchi della solidarietà e della spesa Sospesa di Campagna Amica, tutte iniziative portate avanti, a livello locale e nazionale, per esprimere il supporto totale che vogliamo far arrivare direttamente dalla campagna alla cittadinanza.  Si tratta della più grande offerta gratuita di cibo mai realizzata dagli agricoltori per aiutare a superare l’emergenza economica e sociale provocata dalla diffusione del Coronavirus e dalle necessarie misure di contenimento, ma il nostro obiettivo è far sì che questa esperienza non resti limitata a tale occasione ma diventi un fenomeno strutturale. La squadra della solidarietà composta, tocca quattro punti cardine della provincia della Spezia, conGiampaolo Barrani, Agr. Barrani delle Cinque Terre, Giorgio Nadali, Agr. La Vite Rossa della Val di Vara,Cinzia Angelotti, Agr. Il Fienile di Arcola ed Elisabetta Fornelli, Agr. Bacè di Castelnuovo Magra”.