Home Sport Sport Genova

Guglielmo Spotorno premiato per la sua poesia “Fotogrammi”

0
CONDIVIDI

ALBISSOLA MARINA. 25 SET. Da 10 giorni, presso il Circolo degli Artisti di Pozzo Garitta (Albissola Marina), è possibile visitare “Alla conquista del tempo”, la mostra dell’artista Guglielmo Spotorno. Prosegue sino a domenica 14 ottobre, a ingresso libero, nelle giornate di martedì, mercoledì, giovedì e domenica dalle 16 alle 19:30, venerdì e sabato dalle 16 alle 22  Sono esposte quattordici opere recenti su due tematiche: Autoritratti e Città umanizzate.

“Alla conquista del tempo” segna l’evoluzione di una ricerca anche filosofica, mai ferma. Questa inquietudine Guglielmo la rivela fin da bambino. È allegro, ma anche anarchico e già da allora dorme poco. I sogni di adesso, gli impegni e le ansie delle sue agende e la visione di queste città che sembrano parlare, non sono altro che gli ‘Incubi’ disegnati a 12 anni.

Spotorno, il 29 settembre sarà alla grande Moschea di Roma  per l’inaugurazione della mostra ‘Pace e Amore’, dove sono esposte le sue opere ‘Armonia e Silenzio’ e ‘Il vento’, visitabile fino al 21 ottobre 2018. Si tratta di una mostra itinerante che prevede esposizioni a Tirana, Berlino e Dubai per l’Expo del 2020.

Intanto per Spotorno arriva la notizia di un importante premio per la sua attività di poeta nell’ambito del Premio Accademico Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea Apollo dionisiaco. Sabato 3 novembre a Roma gli sarà consegnato un riconoscimento per la poesia “Fotogrammi”. “E’ la prima volta che partecipo ad un concorso di questa importanza, confrontandomi con centinaia di poeti da tutto il mondo, e non mi aspettavo questo risultato – racconta Spotorno –  Sto preparando il mio terzo volume di poesie, dopo ‘Via Sant’Antonio’ e ‘La linea della notte e… altre’ “.

Classe 1938, Guglielmo Spotorno è milanese ma da molti anni vive a Celle Ligure. Ottiene il primo riconoscimento all’età di 12 anni con il disegno ‘Incubo1’. Si laurea in Filosofia con tesi in Estetica Metafisica. Diventa giornalista dell’Ordine Nazionale e apre il suo primo studio di pittura negli anni Settanta. Riceve premi e riconoscimenti.

Spotorno dice di sé: “Sono sempre stato un anarchico compiaciuto di sé stesso. Perdo l’orologio del tempo… unisco emozione e logica”.

“Alla conquista del tempo” gode del patrocinio della Fondazione 100 Fiori, dei Comuni di Albisola Superiore e Albissola Marina, della Provincia di Savona e del Comitato di rigore Artistico.