Home Cultura

Grandi nomi hanno scelto di aderire ad #AperimusicConArtista

0
CONDIVIDI
Grandi nomi hanno scelto di aderire ad #AperimusicConArtista

#AperimusicConArtista: dalla lirica di Francesco Meli, ai grandi giornalisti del mondo dello spettacolo, con Ernesto Assante.

Dopo Rossana Casale, Sergio Caputo, GeGè Telesforo, John Patitucci e Roby Facchinetti, fra i grandi nomi che aderiscono alla campagna #AperimusicConArtista, anche il tenore Francesco Meli e il giornalista Ernesto Assante

Non solo musica e arte, fra i grandi nomi che hanno scelto di aderire ad #AperimusicConArtista, la campagna on line nata dalla cooperativa artistica Zenart per raccontare che l’arte non si ferma al tempo del coronavirus. Ad aggiungersi al calendario di dirette live all’ora dello spritz, il mondo della lirica con Francesco Meli in programma venerdì 24 aprile, ma anche i giornalisti protagonisti delle pagine dello spettacolo con Ernesto Assante, giovedì 30 aprile, per rispondere a tutte le domande e le curiosità del pubblico on line da casa.

Fra gli altri appuntamenti in programma in diretta dalla pagina Facebook Zenart, da non perdere il live di oggi, mercoledì 22 aprile, con un maestro della comicità: Marco Rinaldi, da oltre vent’anni parte del duo comico Soggetti Smarriti e tra i fondatori dello spettacolo cult Bruciabaracche, che da cinque anni attrae centinaia di spettatori ogni settimana.

Giovedì 23 aprile appuntamento con “La musica & la Focaccia nella Sylicon Valley”, ospite Vittorio Viarengo, che con i suoi video tutorial insegna i trucchi del mestiere a tutti gli appassionati di arte bianca per fare il pane in casa, come quello dei migliori panifici Italiani, con il blog VivaLaFocaccia.com.

Venerdì 24 aprile scopriremo le curiosità legate al mondo della musica lirica con uno dei maggiori rappresentanti italiani sulla scena mondiale, il tenore Francesco Meli. Tra i suoi impegni più recenti, La Tosca alla Scala, Simon Boccanegra a Londra, Genova e Vienna, Ernani Requiem di Verdi diretto da Riccardo Muti a Tokyo, Baden-Baden e al Festival di Salisburgo, Aida al Teatro La Fenice e ancora Aida, ma in forma di concerto a Chicago, con la Chicago Symphony Orchestra diretta da Muti.

A proseguire sabato 25 aprile, il cantante, compositore, musicista e intrattenitore Stefano Signoroni, scelto come voce di “Bella Ciao” per la campagna merchandising della nota serie La Casa di Carta del marchio Pull & Bear.

A chiudere in bellezza, giovedì 30 aprile, e a fare il punto sulla scena attuale del mondo della musica e dello spettacolo il giornalista, critico musicale e speaker, Ernesto Assante.

La campagna online – nata a opera del CDA di Zenart che dal 2008 opera nel settore dello spettacolo, musica e intrattenimento, formato da Alex Travi e dal Presidente Luca Lisi – nasce in occasione dell’emergenza sanitaria che l’Italia sta affrontando per il Coronavirus, per lanciare un’iniziativa artistica capace di rispettare tutte le restrizioni in vigore e continuare a trainare il settore. Una campagna rivolta agli artisti, ma anche a tutti agli influencer e gli operatori nel campo dell’arte, della cultura e dello spettacolo, per riflettere su possibili iniziative culturali in questo periodo storico, continuando a condividere l’amore per questo importante campo d’interesse. Un asset strategico per l’economia che ai tempi del coronavirus acquisisce importanza, e valore, perché capace di accompagnare le quarantene e le giornate di tutti, intrattenendo il pubblico in maniera “digitale”, trascorrendo il tempo immersi fra musica, libri, ma anche tante lezioni di strumento on line e concerti in streaming live.

Gli artisti di Zenart sono quindi pronti a portare la loro musica nelle case, ma l’iniziativa è un appello della Cooperativa a condividere problemi e difficoltà all’interno della community degli artisti in questo delicato periodo. “Intendiamo proseguire su questa strada, perché abbiamo il dovere di mantenere vivo il settore musicale e dello spettacolo. Per questo motivo in questi giorni difficili per tutti, abbiamo voluto creare uno spazio per le dirette che permettono un scambio fra cooperativa e artisti, per poter parlare anche delle iniziative a supporto del settore, e condividere problemi e difficoltà. Un luogo di incontro virtuale, per costruire una rete di supporto a sostegno del comparto. Lavorando da anni nel settore dello spettacolo e dovendomi confrontare quotidianamente con numerosi cavilli burocratici, l’obiettivo è sempre quello di costruire strumenti efficaci e veloci per venire incontro alle necessità degli artisti”.