Home Cultura Cultura Savona

Grande successo ad Alassio per Angelo Toffoletto

La mostra, che è ospitata nell' Ex Chiesa Anglicana sta ottenendo grande successo di pubblico e critica. I commenti di Marinella Bruno, Claudia Andreotta e Paola Cassarino

0
CONDIVIDI
Un momento dell' inaugurazione (Foto Daros)

 

ALASSIO- Le cascate di colori, la gioia di narrare una realtà che fa sognare, la ricerca di uno spazio che dialoga con il tempo, l’estro geniale di un amante del caleidoscopio: questi sono gli ingredienti principali della sorprendente personale di Angelo Toffoletto.

La personale ospitata nell’ Ex Chiesa Anglicana, a cura di Marinella Bruno, con la collaborazione del Comune di Alassio, che è intitolata: “Come pesci fuor d’acqua”, sta ottenendo un notevole successo di pubblico e di critica.

“L’esuberanza cromatica- spiega la Andreotta nota critica d’arte- il moto ondivago, l’immediatezza del rimando alle incantevoli e infinitamente mutevoli prospettive del paesaggio marino nelle opere di Angelo Toffoletto generano nell’osservatore una fascinazione quasi ipnotica. Un meccanismo perfetto è alla base di questa apparente facilità: così come la seducente bellezza di molti fiori si fonda sulle geometrie ricorrenti della successione di Fibonacci, così Toffoletto costruisce le sue tele partendo da un rigoroso impianto strutturale. Ritmo e sequenza, elementi che nell’arte contemporanea guidano gli studi sulla percezione, si uniscono definendo un linguaggio facilmente affabulatorio”.

“E’ stato un privilegio – spiega la curatrice Marinella Bruno- poter organizzare questo importante evento in una location così prestigiosa, per dare aduguata visibilità ad un valido artista come Angelo Toffoletto. In un momento di così triste, pieno di gravi tensioni ed eventi, poter offrire una mostra così positiva, bella, colorata è sembrata davvero un toccasana. Ed il titolo “Come pesci fuor d’acqua” è nato istintivamente ammirando le opere dell’ artista”.

Angelo Toffoletto è nato a Moncalieri ed ha vissuto a Torino, dove si è laureato in Architettura, proveniente dal liceo artistico in cui ha studiato pittura e scultura. Ha svolto l’attività professionale di architetto nel suo studio dal 1981, coltivando sempre e contemporaneamente una vena creativa che esprime in ogni ambito delle arti figurative attraverso interessanti ricerche spaziali tridimensionali e suggestive simbologie cromatiche.

“Conosco bene le opere di Toffoletto – spiega Paola Cassarino, delegata alla cultura del Comune di Alassio – Con grande gioia abbiamo deliberato di concedere l’uso della Ex Chiesa Anglicana per ospitare questa bella personale. Nelle sue opere si avverte chiara la volontà di comunicare un messaggio positivo, di esprimere una gioiosa speranza: credo che dai colori delle sue tele emerga proprio questo”.

La mostra resterà aperta tutti i giorni fino al 25 aprile con il seguente orario: dalle ore 15 alle ore 18.

CLAUDIO ALMANZI