Home Consumatori Consumatori Italia

Gli studi confermano i benefici delle e-cig

0
CONDIVIDI
Gli studi confermano i benefici delle e-cig
Gli studi confermano i benefici delle e-cig

Le sigarette elettroniche sono diventate in pochi anni un trend popolarissimo che è andato in gran parte a sostituire, od anche ad alternare, le classiche sigarette.

I fumatori adulti si rivolgono al mercato delle sigarette elettroniche per trovare i dispositivi più adatti alle loro esigenze, alle proprie abitudini e ai propri gusti: ad esempio c’è chi preferisce i liquidi neutri e chi preferisce gli aromi.

Con una veloce ricerca negli shop online specializzati si possono trovare decine di validissime e-cig, liquidi con nicotina, aromi, basi, liquidi svapo senza nicotina su Terpy ad esempio.

L’obiettivo è comunque sempre lo stesso: andare a ridurre e migliorare le proprie abitudini di fumo. Magari iniziando alternando le sigarette elettroniche alle classiche, oppure andando direttamente a sostituire le prime alle seconde.

L’idea è sempre quella di chiudere la propria dipendenza dal tabagismo ed ognuno, attraverso questi dispositivi elettronici, può trovare la strada più adatta alla propria personalità.

La sigaretta elettronica deve essere una scelta personale, così come il liquido deve essere il più adatto ai propri gusti e al proprio percorso di allontanamento dalla dipendenza.

Anche studi recenti confermano che la e-cig non nuoce alla salute come le sigarette classiche proprio perché il funzionamento è totalmente differente, vediamo di capirne di più qui di seguito.

Come funziona?

Il segreto della sigaretta elettronica, che la rende così interessante da attirare molti studi, è legato al fatto che con essa non avviene nessuna combustione.

Il meccanismo che la guida infatti è legato ad una resistenza che va a riscaldare il liquido o gli aromi ad una temperatura ideale per l’operazione.

Si tratta comunque di una temperatura molto più bassa rispetto a quella necessaria nella combustione del tabacco contenuto in una sigaretta tradizionale.

E’ proprio in questa fase, quella della combustione, che si liberano le sostanze più dannose legate al fumo comunemente inteso, come ad esempio il catrame.

Le e-cig sono dunque riconosciute da molti studi scientifici come una grande innovazione proprio perché non conducono a nessuna combustione.

Questi dispositivi, che portano ad un fumo più salutare, oramai vengono molto apprezzati dai fumatori anche per il design, sempre ricercatissimo, e dalla tipologie di svapo.

Infatti le esigenze possono essere le più differenti. I neofiti di questo tipo di fumata hanno bisogno di trovare il loro bilanciamento perfetto, di provare i vari aromi, di capire le proprie preferenze.

Gli “svaporatori” esperti solitamente hanno invece necessità ben precise e sanno orientarsi verso una e-cig che garantisca certe prestazioni puntando magari più sul design e su alcune caratteristiche secondarie.

Il kit della svapata perfetta

Vediamo più da vicino la sigaretta elettronica in modo da capirne il funzionamento e le caratteristiche principali. Innanzitutto, anche se può sembrare ovvio, bisogna sottolineare che l’e-cig è un dispositivo elettronico e va trattato come tale.

Al suo interno infatti sono distribuiti dei circuiti elettrici alimentati da una batteria agli ioni di litio. Quest’ultima può essere ricaricata attraverso il cavetto apposito.

Il cuore pulsante della sigaretta elettronica è il suo atomizzatore che viene chiamato in gergo anche “vaporizzatore”. Questo elemento fondamentale è il responsabile dell’intero funzionamento.

L’atomizzatore è responsabile della nebulizzazione nonché della essicazione del liquido utilizzato che verrà poi “svapato”, termine che oramai è diventato di gergo comune.

Di atomizzatori, o vaporizzatori ne esistono di diversi tipi, ma di base possiamo dire che è costituito da una resistenza che va a scaldare il liquido e da una parte che sposta il liquido verso la resistenza e il drip tip.

Quest’ultima, il drip tip, è la parte in cui si poggiano con delicatezza le labbra al fine di aspirare il vapore creato all’interno della sigaretta elettronica.

Per completezza, bisogna precisare che fa parte della e-cig anche un filtro che può essere utilizzato più volte andando a cambiare soltanto la cartuccia o ricaricandola di liquido.

Vi sono fumatori che preferiscono andare ad inserire nella propria “svapo” un serbatoio che svolge anche la funzione di filtro in modo da andare semplicemente a ricaricare con il liquido ogni volta che si renda necessario.

Scegliere la propria sigaretta elettronica

Senza dubbio la e-cig rappresenta un’alternativa incredibilmente migliore alla sigaretta comunemente intesa, soprattutto dal punto di vista della salute.

Ma ogni nuovo “svaporatore” oltre a migliorare le proprie abitudini di fumo ha un altro desiderio: trovare la sigaretta elettronica perfetta per i suoi gusti.

Nel mercato delle e-cig si fa una prima distinzione di base tra modello classico ed Iqos. Le seconde utilizzano tabacco tostato che vanno a rilasciare sostanze simili a quelle delle sigarette elettroniche classiche ma in quantità inferiori.

Solitamente i fumatori più accaniti passano alla sigaretta elettronica utilizzando uno stratagemma ben preciso: iniziano con un liquido a base di nicotina che andranno a ridurre con il tempo.

Questo è un modo per adeguarsi in maniera graduale a percentuali sempre più basse di nicotina, senza troppi traumi. Lentamente la nicotina potrà sparire del tutto dalla fumata.

Vi sono anche fumatori occasionali che invece preferiscono passare direttamente all’arte della “svapata”, concedendosi ogni tanto un momento di relax.

Infatti bisogna considerare che l’e-cig negli ultimi anni è diventata anche una questione di stile: esistono sigarette elettroniche adatte ad ogni outfit ed occasione, come esistono aromi per tutti i gusti.

Il liquido della sigaretta elettronica è un composto di glicole propilenico e glicerina. Questi elementi non sono per nulla nocivi alla salute.

La proporzione tra queste due sostanze va a strutturare la densità del vapore e dell’hit che il fumatore apprezza maggiormente: ci sono persone che amano sentire il fumo in gola e altre che invece preferiscono una fumata più leggera.

Solitamente i fumatori di sigarette classiche quando passano alla e-cig preferiscono un hit più forte, ovvero una sensazione più netta percepita in gola.

Le aromatizzazioni sono davvero numerose e vanno ad aggiungere un sapore particolarmente gustoso alla svapata. Possono essere acquistate singolarmente o già contenute nel flacone.

Il liquido può contenere nicotina, come abbiamo già visto, in diverse concentrazioni che vanno da 6 a 26 mg/ml, al di sotto dei 6 mg c’è anche l’opzione di andare ad utilizzare liquido che non contenga alcuna traccia di nicotina.