Home Cronaca Cronaca Genova

Genova: quarantenne salvato in mare a Punta Vagno

Genova: quarantenne salvato in mare a Punta Vagno
Punta Vagno (foto di repertorio)

Drammatico salvataggio notturno: uomo soccorso in codice rosso

Genova, 8 luglio – Un quarantenne è stato soccorso in mare davanti al litorale del depuratore Punta Vagno, alla Foce. L’uomo, in difficoltà fra le onde e incapace di tornare a riva, è stato salvato da un passante e successivamente dal personale del 118.

In gravi condizioni per l’acqua ingerita, è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale San Martino in codice rosso. Fortunatamente, non è in pericolo di vita.

Mobilitati Vigili del Fuoco e Capitaneria di Porto

L’allarme è stato lanciato al numero unico del 112, attivando immediatamente la macchina dei soccorsi. Sul posto sono intervenute motovedette della Capitaneria di Porto e un mezzo nautico dei Vigili del Fuoco.

Anche poliziotti e carabinieri erano presenti per chiarire se l’uomo si fosse gettato volontariamente in mare o fosse caduto accidentalmente camminando sulla scogliera.

L’intervento di un passante

Il passante che ha tratto in salvo l’uomo ha svolto un ruolo cruciale nel salvataggio, trasportandolo sugli scogli prima dell’arrivo dei soccorritori ufficiali. Questo atto di coraggio ha contribuito significativamente a salvare la vita del quarantenne.

Grazie alla tempestività dei soccorsi e alla collaborazione tra i vari corpi intervenuti, l’uomo è stato portato rapidamente in ospedale, dove ha ricevuto le cure necessarie.

La situazione critica è stata gestita con efficienza, evitando ulteriori complicazioni.