Home Cultura Cultura Savona

EsperTer: pianificare la Protezione Civile

0
CONDIVIDI
EsperTer: pianificare la Protezione Civile

Un seminario per amministratori e funzionari per un nuovo approccio alla pianificazione attraverso l’utilizzo dei principi di project management

“Abbiamo coinvolto amministratori e funzionari del ponente ligure per i quali, in collaborazione con la Protezione Civile di Alassio coordinata da Cesare Caviglia e l’Associazione Nazionale Disaster Manager con il referente sul territorio Alessandro Scarpati, abbiamo accolto il progetto della Unisci e della Gastone CRM per fornire un nuovo e innovativo approccio alla pianificazione delle attività di Protezione Civile”.

Franca Giannotta, Assessore alla Protezione Civile del Comune di Alassio, presenta così il seminario che avrà luogo sabato 25 gennaio dalle ore 9 alle ore 14 presso l’Auditorium Roberto Baldassarre della Biblioteca Civica di Alassio.

Tra i relatori Fabio Palombi, responsabile del programma EsperTer e Professore a contratto di Sicurezza e Cooperazione Internazionale dell’Università di Sassari, nell’ambito delle attività di formazione monodisciplinare di disaster management.

Patrizia Verrusio, dirigente del Servizio di Protezione Civile del Comune di Firenze, parlerà della responsabilità e degli aspetti giurisprudenziali legati all’esercizio dell’autorità territoriale di protezione civile.

Anna Minnicelli, giornalista ed esperta in social media strategy per la pubblica amministrazione, interverrà sull’organizzazione e la gestione degli uffici stampa comunali, della costruzione di una rete di contatti, comunicati stampa e coinvolgimento della comunità rispetto ai temi di protezione civile.

Chiuderà l’incontro Graziano Bitetti della Gastone CRM Italia affrontando il tema delle tecnologie e delle piattaforme di comunicazione per i centri operativi comunali, gli uffici stampa e l’ultimo miglio.

“Un programma intenso – conclude Giannotta – e specifico mirato ad una gestione più efficiente ed efficace delle attività di protezione civile sul piano operativo, legale e della comunicazione. Utile per gli addetti ai lavori, può risultare di sicuro interesse anche per la cittadinanza per meglio comprendere i meccanismi legati alle situazioni di emergenza che purtroppo ultimamente si sono registrati nel nostro territorio”