Home Politica Politica Genova

Emergenza Genova, Pd contro ministro Salvini: pochi atti concreti, decreto farlocco

0
CONDIVIDI
Pd, consigliere regionale Pippo Rossetti (foto di repertorio)

“Sulla tragedia di Genova il ministro Matteo Salvini si è preso impegni importanti. Ma sarà in grado di rispettarli? Dopo il decreto farlocco con pochi soldi per le aziende, solo per quelle ubicate in una parte ristretta della città, oggi il vicepremier ha fatto altre promesse agli sfollati. Ma avremmo voluto vedere proposte concrete, non nuovi annunci”.

Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale del Pd, Pippo Rossetti, attaccando il ministro dell’Interno che oggi, dopo l’intitolazione della caserma di Genova Est all’eroe dei vigili del fuoco Mario Meloncelli, ha visitato la zona rossa e ha incontrato alcuni sfollati del Ponte Morandi.

“Ci sono voluti ben 45 giorni – ha aggiunto Rossetti – per approvare un decreto che scontenta tutti, anche il centrodestra, e ce ne stanno volendo 50 (speriamo, a questo punto) per avere un commissario. Anzi, proprio sul commissario, a differenza di quello che dice Salvini, abbiamo assistito a un indecoroso conflitto tra Toti, Bucci, Rixi, la Lega e i 5 Stelle. Cinquanta giorni senza misure per le aziende né programmi. Una gestione pessima, affidata più agli slogan che ad atti concreti”.