Home Politica Politica Genova

Elezioni regionali 2020 e par condicio: domani convegno Corecom in via Balbi

0
CONDIVIDI
Università degli Studi di Genova (foto di repertorio)

Domani dalle ore 14.30 alle ore 18.30, si svolgerà, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza, in via Balbi 5, a Genova, il convegno “La Comunicazione politica in regime di par condicio elettorale”.

L’incontro è organizzato dal Comitato Regionale per le Comunicazioni della Regione Liguria (CoReCom Liguria), in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Genova, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) e l’Ordine dei Giornalisti della Liguria, in vista delle elezioni, che si terranno nella primavera del 2020, per il rinnovo dell’amministrazione regionale della Liguria.

Il convegno sarà occasione di studio e di approfondimento ed è rivolto ai professionisti del diritto e dell’informazione per esaminare le problematiche tecnico-giuridiche legate alla corretta comunicazione politica in regime di par condicio, in particolare per quanto attiene  la comunicazione in periodo elettorale non soltanto sui tradizionali mezzi di comunicazione (radio, televisione, carta stampata) ma anche sui cosiddetti “new media”.

L’evento è stato accreditato dall’Ordine dei Giornalisti della Liguria e dall’Ordine degli Avvocati di Genova ai fini della formazione professionale continua di giornalisti (6 crediti deontologici) e avvocati (2 crediti).

I lavori saranno aperti dai saluti del professor Riccardo Ferrante, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Genova, dell’avvocato Vinicio Tofi, presidente di CoReCom Liguria, del dottor Emanuele Rossi, consigliere dell’Ordine dei giornalisti della Liguria. Introduce e modera il dibattito l’avvocato Leda Rita Corrado, componente del CoReCom Liguria.

Seguiranno le relazioni del professor Enrico Albanesi, professore associato di Diritto costituzionale presso l’Università degli studi di Genova, dell’avvocato Antonietta Polcaro, funzionario della Direzione contenuti audiovisivi, Ufficio pluralismo interno, Servizio pubblico radiofonico, televisivo,  multimedial e tutele AGCOM,  del dottor Emanuele Rossi, consigliere dell’Ordine dei giornalisti della Liguria, della dottoressa Erika Della Casa, già vicedirettore de “Il Secolo XIX” e corrispondente de “Il Corriere della Sera”. Le conclusioni sono affidate all’avvocato Massimo Ansaldo, componente del CoReCom Liguria.