Home Cronaca Cronaca Mondo

È morta Olivia Newton John: addio “Sandy”

0
CONDIVIDI
È morta Olivia Newton John: addio
Olivia Newton John insieme al marito John Easterling (foto Facebook Fan Page official Olivia Newton John)

È morta Olivia Newton John; addio “Sandy”. La stella del musical “Grease” lascia un vuoto in tutti i suoi fans che l’hanno adorata nell’indimenticabile ruolo di “Sandy”.

Ci ha lasciato un mito, uno di quei personaggi che non potremo mai più dimenticare: Olivia Newton John alias “Sandy Olsson” di “Grease“.

Per le donne di un’intera generazione un simbolo di purezza e lealtà ma anche di sensualità e femminilità. Per gli uomini di quella stessa generazione il sogno proibito, la donna che sa trasformarsi per amore del suo uomo. E’ morta Olivia Newton John: addio “Sandy”.

Il triste annuncio del marito e la malattia

È morta ieri l’attrice Olivia Newton John a causa di un cancro al seno che l’aveva colpita per la prima volta nel 1992 e l’aveva vista protagonista di una lunga e dura battaglia negli anni a seguire.

Una brutta malattia che non ha fermato la sua carriera di cantante e attrice. Una donna forte e determinata che si è spenta ieri nel suo ranch in California, circondata dagli amici e dagli affetti più cari.

Ne ha dato il triste annuncio ieri, 8 agosto, il marito John Easterling, annuncio che ha gettato nello sconforto i suoi fans. E’ morta Olivia Newton John: addio “Sandy”.

Di origini britanniche ma australiana di adozione la ricordiamo per alcuni suoi successi fra cui il musical “Grease” del 1978 e alcuni album musicali come “Physical”. Quest’ultimo vinse diversi dischi d’oro e di platino e nel 1981 le valse il premio “Grammy Award” come cantante pop dell’anno, miglior video, miglior singolo e miglior artista.

L’omaggio di John Travolta sui social

Olivia Newton John è indiscutibilmente: “Sandy” la protagonista di “Grease”, il musical più amato di tutti i tempi. Perfetto mix di sentimenti al ritmo di musica ambientato nell’America degli anni Cinquanta. Maschietti in branco (i “Thunderbirds”) e femminucce al seguito (le “Pink Ladies”) hanno accompagnato la giovinezza di molti e personaggi come “Sandy“, “Danny” e “Rizzo” sono rimasti nei cuori di milioni di fans in tutto il mondo.

Il suo indimenticabile compagno di ballo in “Grease”, “Danny Zuko” alias John Travolta, oggi le rende omaggio attraverso i social e non nasconde il suo amore per l’attrice con cui ha condiviso un successo a dir poco planetario.

Perfetta sintonia sul set e nella vita fra le due stelle di Hollywood Olivia Newton John e John Travolta, protagonisti indiscussi del musical americano. Impossibile non subire il loro fascino e restare indifferenti al feeling straordinario esploso fra i due attori con l’uscita di “Grease” nel 1978.

Insieme hanno fatto sognare orde di fans che oggi si stringono virtualmente accanto ad un John Travolta preso dalle emozioni che non esita ad esternare su Instagram.

Un’icona impossibile da dimenticare: addio “Sandy”

Chi non ha amato quella lunga coda di capelli biondi svolazzanti e quell’inconfondibile frangetta di bambina che incorniciava un sorriso dolce e travolgente?

Olivia Newton John era la gioia di vivere in persona e lo era anche nella vita. Amava la Natura e viveva in un ranch a contatto con i suoi cavalli e gli altri animali che amava.

Ad ogni apparizione sul set di “Grease” Olivia Newton John esplodeva in tutta la sua innocente bellezza, ma che, all’occasione, sapeva trasformarsi in sensualità accattivante e prorompente. E’ morta Olivia Newton John: addio “Sandy”. Impossibile dimenticarla a distanza di decenni.

Da adolescente collegiale a bomba sexy

Maglietta bianca e colletto rosso Olivia Newton John, in abiti collegiali anni ’50, ha fatto sognare ogni ragazzina degli anni ‘80. Il suo cerchietto in testa, che non poteva mai mancare in diverse scene di “Grease”, ha segnato le mode di almeno un decennio futuro.

Stretta in quei pantaloni di pelle nera e tacco 12 Olivia Newton John ha acceso il testosterone di maschietti adolescenti in ogni parte del globo. Quegli stessi fanciulli che avrebbero fatto di tutto per farle fare un giretto su quella fiammante Ford De Lux Convertible del 1948, come fece all’epoca il suo bellissimo “Danny Zuko” in una delle scene cult di “Grease”.

Ma chi era “Sandy”?

Chi di noi non ha sognato di vivere un amore così? Chi di noi non ha avuto a che fare con il bulletto di turno con il quale ha dovuto fare i conti come “Sandy” con “Danny”?

Sandy in magliettina rosa, innocente come una bimba, con i lunghi capelli raccolti da fiocchi e cerchietti dai colori pastello. Sandy bomba sexy in pelle nera, capelli cotonati, sigaretta in bocca e sguardo ammaliante e provocante.

E’ sempre lei: Olivia Newton John. La regina del musical che ha fatto sognare intere generazioni.

Olivia Newton John: uno stile, un’epoca

Passione e sensualità, dolcezza e ingenuità. Uno stile, più che un semplice copione. Uno stile esploso in tutto il mondo quello che l’attrice ha creato con la sua interpretazione di “Sandy” in “Grease”.

Un successo che ancora oggi, a distanza di anni riscuote “Grease”, ad ogni rappresentazione teatrale, dove la nostalgia della “Sandy” di Olivia Newton John si fa ancora sentire.

Una stella del musical che si fa icona di femminilità. Potremmo affermare senza alcun dubbio che l’attrice si è fatta icona di una certa emancipazione femminile. La libertà di una donna di essere ciò che vuole come e quando vuole.

La forza e determinazione di una fanciulla ingenua che per amore, e non solo, prende coscienza di sé stessa e si trasforma in una donna sicura di sé e del suo valore.

“Grease”: il valore dei sentimenti

Un musical “Grease”, solo questo per molti. Una lezione di vita per molti altri, seppur ironica e leggera, ma densa di valori importanti.

“Sandy” che redime “Danny”, la ragazzina innamorata e il bullo capo branco dal cuore di panna. “Sandy” e “Rizzo” ovvero l’odio tra donne rivali, gelose e invidiose che alla fine si trasforma in amicizia vera e profonda.

La protagonista di “Grease” si fa icona di un femminismo nuovo, un’immagine di donna libera e sfrontata che ci piace ricordare così mentre balla scatenata sul palco della scena e della vita.

Una piccola “Sandy” in ogni donna

“Grease” fece scandalo all’epoca in cui uscì. Fu un musical dove le protagoniste erano le donne, donne come “Sandy” e l’amica-nemica “Rizzo”. Figure femminili che hanno davvero segnato un’epoca.

E l’hanno segnata talmente tanto che ancora oggi crediamo che in ogni fanciulla ci sia una piccola bimba “Sandy” pronta ad esplodere e diventare donna, una donna forte e coraggiosa come lo è stata Olivia Newton John. Sabrina Malatesta

Notizia correlata: Dylan non c’è più, una lettrice ci scrive i suoi pensieri segreti

 

 

 

 

 

.