Home Cronaca Cronaca Genova

Doglie in casa ma il traffico è bloccato: chiama il 112 e riesce a partorire al Villa Scassi

0
CONDIVIDI
Ponte Morandi sul Polcevera a Genova

La vita va avanti. Una storia finita bene. Oggi in Valpolcevera una donna in gravidanza ha avuto le doglie in casa e quindi ha deciso di recarsi in ospedale. Tuttavia, il traffico era congestionato ed era impossibile arrivare in tempo.

Pertanto, la donna ha chiamato il numero unico per le emergenze 112. Entro pochi minuti è arrivata l’ambulanza che l’ha trasportata velocemente all’ospedale Villa Scassi dove ha partorito dando alla luce una bella bambina.

“Il primo pensiero va alla famiglia – ha commentato la vicepresidente e assessora alla Sanità Sonia Viale – a cui rivolgo le mie congratulazioni per il lieto evento e al direttore del reparto di Ostetricia e Ginecologia del Villa Scassi, Gabriele Vallerino.

Alla mamma in particolare rivolgo il mio plauso per aver chiamato i soccorsi attraverso l’112: questo è il comportamento corretto in caso di emergenza sanitaria.

Quanto accaduto, con l’intervento tempestivo dell’ambulanza e il trasporto in ospedale in tempi rapidi nonostante i disagi al traffico a monte della zona rossa testimonia l’efficacia delle misure che abbiamo messo in campo per le emergenze sanitarie in Valpolcevera, a monte della zona rossa.

A questo è finalizzata anche la nuova automedica che da lunedì scorso è posizionata presso l’Ansaldo e che si aggiunge alle automediche già presenti presso l’ex ospedale Pastorino e presso l’ex ospedale Frugone di Busalla. In caso di emergenza è indispensabile chiamare il 112 che provvederà al trasporto negli ospedali attrezzati per salvare vite”.

La bimba – ha aggiunto Vallerino – è nata alle 9.45, sia lei che la mamma stanno benissimo. Nonostante il crollo del ponte e tutto quello che ne è conseguito, il sistema dell’emergenza ha funzionato perfettamente: le nostre mamme non corrono alcun pericolo”.