Home Cronaca Cronaca Genova

Covid, controlli a Genova: denunciati 12 senza Green pass in locali pubblici

0
CONDIVIDI
Carabinieri (foto d'archivio)

Nel corso delle scorse festività natalizie i carabinieri del Comando Provinciale di Genova hanno intensificato i servizi di controllo nel territorio cittadino volti a garantire una maggiore sicurezza della cittadinanza anche in relazione al contenimento della diffusione del coronavirus.

Nel corso dei controlli sono state contestate 12 sanzioni per mancanza di certificazione verde ad avventori di locali pubblici, nonché una sanzione per non aver utilizzato il dispositivo di protezione individuale ossia la mascherina.

Numerosi i posti di controllo alla circolazione stradale effettuati dai militari delle stazioni di Genova – San Giuliano, San Teodoro e Scali, Maddalena e Carignano, con il supporto dei Carabinieri del S.I.O. di Milano che hanno consentito di conseguire i seguenti risultati.

Quattro persone, di cui due stranieri, trovate in possesso di modiche quantità di stupefacenti (eroina e hashish) poi sequestrata, sono state segnalate alla Prefettura di Genova quali assuntori;

una 21enne nigeriana responsabile di inosservanza di provvedimento di divieto di accesso a zone e locali pubblici è stata denunciata;

una 37enne genovese, gravata da pregiudizi di polizia, è stata denunciata perché trovata in possesso di un cutter della lunghezza di cm 25 poi sequestrato;

un 28enne genovese, sorpreso alla guida del proprio mezzo in stato di ebbrezza con un tasso alcolemico pari a g/l 1,86 è stato denunciato in stato di libertà. La patente di guida stata ritirata e il mezzo sequestrato;

un 30enne senegalese, pregiudicato, residente a Carrara ha violato la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Genova per 3 anni ed è stato denunciato;

un 24enne senegalese con pregiudizi di polizia, è stato denunciato per sostituzione di persona e falsa attestazione a pubblico ufficiale sulla propria identità poiché forniva ai carabinieri che lo avevano controllato il nominativo di un suo conoscente.

Nel complesso sono state controllate 375 persone e 35 vetture.